Islam

Il tuo feto sarà un “Martire per la Palestina” – il messaggio della PA ai palestinesi 3 volte in un giorno

Il tuo feto sarà un “Martire per la Palestina” – il messaggio della PA ai palestinesi 3 volte in un giorno

“La ripetizione è la madre dell’apprendimento, e il padre dell’azione, il che lo rende l’architetto del successo”, ha spiegato l’oratore motivazionale e venditore americano .

Anche se qualcuno nella leadership dell’Autorità palestinese non haa mai sentito uno dei suoi discorsi o non si è mai imbattuto in questa dichiarazione, sicuramente sa come praticare la ripetizione per trasmettere i loro messaggi alla popolazione palestinese.

Tre volte in un giorno, PA TV Live ha trasmesso questa canzone, del lavaggio del cervello delle madri palestinesi, affinchè il loro feto non ancora nato sia destinato a morire come un “Martire per la Palestina”:

 

“I nostri martiri sono convogli e le nostre ossa sono montagne

Non ci arrendiamo agli umili

Non siamo scoraggiati dalla prigionia

La Palestina è incisa nel cuore del feto

Un orgoglioso Martire nel grembo di sua madre e lo stato arabo rimarrà nostro – , Palestina araba …

Noi [teniamo] i fucili al petto e i nostri occhi sono alzati a voi

Le nostre case sono trincee e le nostre anime sono il sacrificio per voi o Gerusalemme, non rimarrete rubati”.

[PA TV Ufficiale, 19 e 26 giugno 2018, 27 aprile 2020 (due volte)

PA TV Live 22, 26 (tre volte), 29 e 2 maggio 2020 (tre volte)

La canzone è già apparsa sul repertorio della stazione anche a maggio, quindi ovviamente questo è un messaggio che la PA intende continuare a rafforzare.

Ma questo messaggio non viene messo nella testa dei palestinesi da una sola stazione televisiva ufficiale dell’AP.
Palestinian Media Watch ha rivelato che questa canzone è stata trasmessa su PA TV, PA TV Live, PA radio – The Voice of Palestine e sulla stazione televisiva di Fatah Awdah.

Inoltre, i palestinesi non ricevono questo messaggio – che i loro figli sono destinati a morire per la “Palestina” – da una sola canzone. Numerose altre canzoni, poesiedono dichiarazioni della leadership dell’AP e rafforzano l’ideale di bambini come potenziali Martiri, promuovendo “bambini martiri”.

Significativamente, anche la crisi mondiale del coronavirus e l’aiuto quotidiano all’AP da Parte di Israele, non è sufficiente a rallentare la macchina dell’odio e del terrore dell’AP.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento