Migranti / World News

Immigrati clandestini ripresi in un video mentre danno fuoco al più grande campo di migranti della Grecia

Immigrati clandestini ripresi in un video mentre danno fuoco al più grande campo di migranti della Grecia

Anche se è ben noto che gli immigrati illegali sono responsabili dell’avvio di incendi che hanno distrutto il famigerato campo di migranti Moria sull’isola di Lesbo, è emerso un video che cattura alcuni clandestini in azione.

Intorno alle 14:00 ora locale, la televisione STAR ha colto il momento in cui gli immigrati clandestini hanno deliberatamente appiccato un incendio nel campo di Moria.

Il ministro dello sviluppo Adonis Georgiadis mercoledì ha chiesto l’immediata deportazione di tutti i residenti del campo di migranti di Moria che potrebbero aver contribuito a un incendio che ha distrutto la struttura, come riportato dal Greek City Times.

“Le persone che non rispettano le leggi della Repubblica ellenica e che distruggono la proprietà pubblica non meritano asilo in Grecia”, ha detto Georgiadis in un post su Twitter.

Il portavoce del governo greco Stelios Petsas, ha detto che l’incendio al campo di Moria non è stato un incidente in un’intervista alla stazione televisiva Mega.

Secondo AMNA, gli immigrati clandestini si sono ribellati alla notizia che molti di loro sarebbero stati trasferiti nei magazzini, a causa del numero di casi positivi di COVID-19 nel campo. Subito dopo le fiamme si sono diffuse all’interno della struttura sovraffollata e hanno distrutto il campo.

Si ricorda la scorsa settimana, il primo caso di coronavirus è stato segnalato nel più grande campo di migranti della Grecia.
Il Moria Reception and Identification Center è stato messo in quarantena per due settimane.

Decine di migliaia di rifugiati e migranti illegali, vivono in condizioni squallide in campi sovraffollati su diverse isole greche dopo essere arrivati dalla vicina costa turca.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento