Migranti / Politica / World News

Indignazione in Francia dopo che la 23enne Axelle Dorier è stata brutalmente uccisa da due “richiedenti asilo”

Indignazione in Francia dopo che la 23enne Axelle Dorier è stata brutalmente uccisa da due “richiedenti asilo”

‘La Sinistra non si smentisce mai è meschina in qualsiasi nazione si trovi’.

Axelle Dorier, una donna e un’infermiera francese di 23 anni, è stata colpita da un veicolo e trascinata per 800 metri fino alla sua morte il 19 luglio mentre portava a spasso il suo cane nella città di Lione, i pubblici ministeri affermano che l’autista migrante “l’ha investita consapevolmente” e si è allontanato dal suo corpo smembrato.

Il richiedente asilo ventunenne, Youcef T., è stato messo in custodia per “omicidio” perchè responsabile della “morte hit-and-run”, dicono i pubblici ministeri di Lione.

L’avvocato di estrema sinistra, il maedicano Céline Cooper, ha dichiarato che l’indignazione popolare per l’incidente è dovuta
ai cittadini di destra e ha accusato il ministro dell’Interno francese di aver parlato di “omicidio” durante il caso incitando quindi all’odio.

L’atroce uccisione ha fortemente indignato i cittadini francesi avvenuto appena una settimana dopo che il 58enne autista Philippe Monguillot è stato picchiato a morte da quattro migranti,uno dei quali proveniente dall’Africa, arrestato nell’appartamento di Mohammed A, un individuo già noto alla polizia.

L’incidente ha spinto la moglie Veronique a dire al quotidiano francese Le Parisien:”Siamo stati distrutti in pochi secondi, ho l’impressione di vivere un incubo. Un incubo che sta peggiorando di giorno in giorno.

Monguillot è stato ucciso per aver cercato di far rispettare una regola obbligatoria sulla maschera e per aver chiesto ai migranti di acquistare i biglietti quando hanno cercato dui salire a bordo clandestinamente.

Inoltre, il 6 luglio, il gendarme francese Mélanie Lemée è stata uccisa da un migrante africano che l’ha investita pur di sfuggire a un posto di blocco della polizia.

Durante l’inseguimento che ne seguì, ha investito fatalmente l’ufficiale con il suo veicolo, strappandole via la gamba. Il migrante oltre ad essere sotto l’effetto di droghe aveva avuto sospesa la licenza di guida nel 2019.

La morte dell’infermiera di 23 anni fa infuriare la Francia

Ora, oltre a questi due recenti incidenti, la morte di Dorier il 19 luglio ha gettato la nazione francese nella rebbia e nel dolore e molti mettono in discussione la politica di accoglienza che causa la crescente violenza che i cittadini e le autorità stanno affrontando.

Dopo la morte di Dorier, gli hashtag #JusticePourAxelle e #OnVeutLesNoms, che si traduce in “Vogliamo i loro nomi” sono diventati trend sui social network in riferimento ai due uomini incriminati Lunedi sera. Fonte Lyon Mag.

Adeline Noirmain, un consigliere di Les repubblicani, ha scritto che “Axelle fa parte della maggioranza silenziosa che vive la sua vita senza causare problemi, ma che subisce violenza. Non avrà diritto alla mobilitazione dei media di sinistra e la sua famiglia non sarà eretta come un’icona come le Traore. Insopportabile e rivoltante.

I pubblici ministeri francesi dicono che il migrante, Youcef T., era originariamente a una festa di compleanno con 40 persone nel 5° arrondissement.

Lui e il suo amico hanno lasciato la festa in due veicoli separati e il suo amico, alla guida di unTwingo, ha colpito un cane uccidendolo.

Youcef T. sostiene di essere stator “preso dal panico” dopo che i proprietari del cane sono diventati aggressivi e hanno cominciato ad attaccare sia lui che il suo amico. Youcef T. sostiene di essere scappato via e di non essersi accorto di aver colpito Dorier mentre lei a piedi passeggiava il proprio cane. Ha detto che non si è reso nemmeno conto che la vittima era rimasta incastata nel suo veicolo e semplicemente ha continuato a guidare.

Dorier ha avuto strappato un braccio mentre Youcef T. la trascinava per oltre 800 metri.

Secondo Lyon Mag, Youcef T. è anche accusato dalla polizia di guidare con patente sospesa.

La polizia dice di aver ricevuto una chiamata per una disputa tra due automobilisti e un gruppo di giovani che li accusavano di aver ucciso il loro cane. Pochi minuti dopo, hanno ricevuto una seconda chiamata per “un automobilista alla guida di una Golf che consapevolmente aveva investito una giovane donna e l’aveva trascinata per diversi metri”. Fonte: La Depeche.

Dorier è stata colpita per la prima volta da Youcef T, ma in realtà è riuscito a alzarsi, a quel punto un certo numero di testimonianze dicono che il “migrante ha poi volutamente iniziato ad accelerare” mentre se la trascinava dietro.

Tre ore dopo che Dorier è stata investita e uccisa, Youcef T. e il suo passeggero si sono presentati alla polizia e hanno ammesso di aver investito la donna, ma hanno affermato di non essersi resi conto di averla trascinata per quasi un chilometro.

Il passeggero di 19 anni, Mohamed Y., è stato incriminato “per non assistenza a una persona in pericolo” e rilasciato sotto controllo giudiziario,

Il ministro dell’Interno Gerald Darmanin ha reso omaggio a Dorier Tuesday all’Assemblea Nazionale, dicendo: “La tragedia è particolarmente terribile. Ringrazio i soccorsi e le forze di polizia per essere intervenuti immediatamente. Speriamo tutti che i responsabili di questo omicidio siano prontamente arrestati e puniti”.

Marine Le Pen, leader del National Rally, ha scritto: “Quale livello di barbarie dobbiamo raggiungere perché i francesi dicano stop a questo stati di cose della nostra società? Quanti poliziotti, gendarmi, autisti di autobus, ragazze o ragazzi macellati ci vogliono?”

Anche la polizia ha reso omaggio alla giovane donna radunandosi sul luogo della sua uccisione in gran numero Mercoledì.

I detective dicono che stanno continuando a indagare sul caso ed esortano chiunque abbia informazioni sull’omicidio di Dorier a farsi avanti.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento