Politica / World News

Intelligence tedesca: il governo turco ha contribuito a scatenare disordini al confine greco schierando agenti travestiti da migranti

Intelligence tedesca: il governo turco ha contribuito a scatenare disordini al confine greco schierando agenti travestiti da migranti

Il servizio di intelligence federale tedesco (BND) afferma di avere informazioni che indicano che il governo turco ha schierato forze di stato mascherate da migranti per aiutare a incitare disordini al confine greco.

Il BND ha accusato gli agenti statali turchi di esseresi spacciati come migranti al confine greco-turco, inmnescando incendi e sparando proiettili contro le forze di frontiera greche per aiutare la folla di migranti a sfondare la barriera di confine. Fonte; Focus Online.

Non sorprende che il regime di Erdogan abbia negato tali accuse.
Alla fine di febbraio la Turchia ha aperto il confine con l’Europa e ha detto ai migranti che la strada per l’Unione europea era aperta.

Il calvario è durato fino a circa la metà di marzo, con le forze di sicurezza greche che hanno bloccato almeno 50.000 tentativi da parte dei migranti di attraversare illegalmente il confine.

La maggior parte dei migranti detenuti non provenivano dalla Siria, ma si è scoperto che provenivano principalmente dall’Afghanistan, dal Pakistan e dalla Turchia.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento