World News

Iran: Bruciati i manifesti di Qassem Soleimani

Bruciati i manifesti di Qassem Soleimani contemporaneamente al discorso di Khamenei nella congregazione di preghiera del venerdì di Teheran

Iran: Bruciati i manifesti di Qassem Soleimani

17 gennaio 2020, Nello stesso giorno in cui il leader supremo del regime Ali Khamenei stava parlando alla congregazione di preghiera del venerdì di Teheran, i giovani ribelli hanno strappato o incendiato i manifesti del maestro del terrore eliminato Qassem Soleimani in diverse parti di Teheran e in altre città iraniane , tra cui Kerman, Zanjan, Iranshahr, Fassa, Lahijan, Tabriz, Zahedan e Masjed Soleiman.

Nelle sue osservazioni di oggi, Khamenei ha mostrato la sua disperazione e frustrazione di fronte alla rabbia e alla sfida della gioventù ribelle nei confronti del regime dei mullah e di Soleimani affermando che le centinaia di persone che insultano le foto di Soleimani non rappresentano il popolo iraniano.

Queste attività si sono svolte mentre le forze di sicurezza e repressive erano in piena allerta in vista delle preghiere del venerdì a Teheran e delle manifestazioni organizzate dal regime in altre città.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento