World News

Irlanda: Due immigrati africani violentano studentessa

Irlanda: Due immigrati africani violentano studentessa

Una coppia di migranti africani è stata condannata per aver violentato una studentessa nella contea di Donegal dopo averla ubriacata e costretta nel loro appartamento.

I due Ghanesi Boakye Osei e Kelvin Opuk, di 29 e 33 anni, dopo un un processo durato cinque settimane, sono stati giudicati colpevoli di stupro da una giuria di sette uomini e quattro donne, dopo solo due ore di camera di consiglio. Fonte: The Irish Times

La vittima, che ora è nel suo 20° anno di età, ha testimoniato di fronte alla corte che prima dello stupro era stata a bere in un night club locale con un amico. Mentre lei e il suo amico, ubriachi, tentavano di tornare a casa i due africani hanno chiesto se avevano bisogno di un passaggio. Successivamente, i due li hanno portati in un appartamento dove hanno offerto loro un drink.

La vittima ha raccontato alla giuria che ricordava solo di essersi trovata sdraiata su un letto, con qualcosa di pesante sopra, per poi sentire qualcosa “dentro di lei”. Poco dopo, gli uomini si sono scambiati e il secondo uomo l’ha stuprata.

Ero a metà strada tra il sonno e l’ubriachezza. Mi sentivo come se non sapevo cosa stesse succedendo. Non sapevo se fosse un incubo o se stesse veramente accadendo. Ero così ubriaca”.

All’inizio di quest’anno a maggio, un uomo di 54 anni migrante africano è stato condannato per aver abusato sessualmente della figlia 11enne intellettualmente disabile del suo ex compagno. L’uomo è stato condannato a soli 13 anni di carcere.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento