World News

ISIS CRACKDOWN: altre due spose terroriste private della cittadinanza mentre infuriano le polemiche su Shamima Begum

ISIS CRACKDOWN: altre due spose terroriste private della cittadinanza mentre infuriano le polemiche su Shamima Begum

Reema Iqbal, 30 anni, e sua sorella Zara Iqbal, 28 anni, di Canning Town, a est di Londra, sono partite per la Siria nel 2013. Le due donne hanno perso la nazionalità britannica dopo aver sposato due terroristi ISIS coinvolti con l’uccisione di occidentali. Si ritiene che le sorelle abbiano cinque bambini con loro. Sembra che la coppia abbia viaggiato nel paese devastato dalla guerra con Natalie Bracht, Ruzina Khanam e Maylbongwe Sibandam e i loro mariti portoghesi

Risulta che i loro mariti siano stati radicalizzati a Londra dopo aver vissuto nella capitale per divemtare calciatori professionisti.Gli stessi si sono convertiti all’Islam dopo aver incotrato il predicatore di odio Anjem Choudary.
Il marito di Reema Iqbal, Celso Rodrigues Da Costa, ex assistente alle vendite di Harrods che affermava di essere stato in prova con l’Arsenal, è apparso in un video di propaganda dell’ISIS, vantandosi di celebrare il festival musulmano di Eid al-Adha macellando gli infedeli.
Nonostante il suo matrimonio con Iqbal, si dice che Da Costa abbia sposato Natalie Bracht dopo averla conosciuta attraverso i social.
Nell’ottobre dell’anno scorso le cinque donne implorarono di poter tornare in Gran Bretagna.

Salva

Salva

Salva

Ieri, il ministro degli Interni Sajid Javid è stato aspramente criticato dai parlamentari laburisti e tory (ex conservatori Inglesi) per aver spogliato Shamima Begum, 19 anni, della sua cittadinanza britannica poco dopo aver dato alla luce un bambino in un campo profughi in Siria.

Suo figlio è morto giovedì di polmonite.

Diane Abbott, il segretario di ombra di Stato, ha dichiarato che la morte di Jarrah è stata “una macchia sulla coscienza di questo governo” (Nella politica britannica , il Segretario ombra di Stato per gli affari esteri e del Commonwealth è una posizione all’interno del gabinetto dell’opposizione che si occupa principalmente delle questioni relative al Foreign Office .)

Emily Thornberry, ministro degli esteri ombra, ha anche esortato i ministri a tiportare a casa le donne britanniche e i loro figli.
Ha detto: “Prima che la vita di più bambini venga messa a rischio, queste donne dovrebbero essere riportate in Gran Bretagna, devono affrontare indagini per qualsiasi crimine commesso in Siria e ai loro figli dovrebbero essere fornite le cure e il sostegno di cui hanno bisogno”.
I loro bambimi sono vittime innocenti e non dovrebbero essere costretti a pagare il prezzo per i terribili errori commessi dalle loro madri
“.

Philip Lee, un ex ministro della giustizia di Tory (sempre quelli ombra) , ha chiesto al ministro Javid di dare il permesso alle spose dell’ISIS e ai loro figli di tornare nel Regno Unito.

By Thomas Mackie .express.co.uk
PUBLISHED: 12:12, Sun, Mar 10, 2019 | UPDATED: 14:04, Sun, Mar 10, 2019

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento