World News

“Islamofobi?”, è un tunisino il responsabile dell’attacco alla moschea di Dresda, in Germania

“Islamofobi?”,  è un tunisino il responsabile dell’attacco alla moschea di Dresda, in Germania

Venerdì 7 giugno 2019

Coloro che erano già in attesa di razzisti e estremisti di destra sono rimasti di nuovo delusi,  un trentenne tunisino richiedente asilo è responsabile dell’attacco a una moschea nel distretto di Cotta a Dresda avvenuto mercoledì 5 giugno 2019.
L’uomo aveva lanciato pietre contro una moschea rompendo diverse finestre. Poco dopo si è spostato a piedi in via Alte Meißene Landstraße e ha ricominciato a lanciare pietre contro uno snack bar di kebab.
Come annunciato ieri dall’ufficio di polizia criminale di stato sassone, la polizia è stata in grado di identificare e arrestare il sospetto sulla base delle descrizioni personali dei testimoni e del materiale fotografico. L’uomo,accusato di turbare la pratica della religione e di danneggiamento di proprietà, attualmente vive in un alloggio per richiedenti asilo a Dresda.
Secondo il Police Terrorism and Extremism Defence Center (PTAZ), che svolge le indagini, finora è stato escluso un background politico. La moschea interessata nel distretto di Dresda Cotta era già entrata in prima pagina due anni fa a causa di un attacco esplosivo . Tuttavia, non esiste alcun legame con il caso corrente. L’identità del trentenne, i documenti che portava con sé e il suo attuale stato di residenza sono oggetto dell’indagine, che suggerisce che il tunisino abbia ingannato le autorità per quanto riguarda la sua residenza e la sua condizione di asilo.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento