Italia / World News

Italia: Aumenta il traffico di migranti illegali attraverso le vie balcaniche nonostante i blocchi del COVID-19

Italia: Aumenta il traffico di migranti illegali attraverso le vie balcaniche nonostante i blocchi del COVID-19

La rotta che i migranti illegali spesso intraprendono per entrare negli Stati membri dell’Unione europea attraverso i Balcani hanno avuto un aumento del traffico con l’insorgere del clima primaverile.
I migranti continuano a fluire nonostante la chiusurs delle frontiere e i blocchi nazionali in risposta alla pandemia di coronavirus di Wuhan in corso.

I porti in Italia sono stati costretti ad accogliere migranti per “motivi umanitari” nelle ultime settimane, nonostante l’annuncio del paese che non lo avrebbe più consentito a causa della pandemia.
Ma i migranti stanno arrivando in Italia anche via terra.

I migranti in genere entrano in Italia settentrionale attraverso la Slovenia, e arrivano in Friuli Venezia Giulia.
Nelle ultime settimane la Direzione regionale ha registrato una “notevole ripresa” del traffico di migranti, con più di 150 migranti arrivati a Trieste, in un periodo compreso tra la fine di aprile e l’inizio di maggio, secondo un rapporto di InfoMigrants.

Le autorità di Trieste affermano che i quattro centri di accoglienza per migranti della città sono già sovraffolati.
Sono state allestite tende alla periferia della città, poiché non c’è più spazio per i nuovi arrivati nelle strutture esistenti.

Si aggiunge alle sfide della città la necessità di fornire spazio sufficiente ai migranti in modo che possano praticare misure di distacanza sociale, in particolare durante il periodo di quarantena di 15 giorni richiesto dopo l’arrivo.
Ciò rappresenta un impegno non indifferente per le risorse già deficitarie della città.

Il crescente numero di migranti indica che la tendenza sta aumentando piuttosto che diminuire.
“Recentemente la tendenza è sicuramente tornata ad aumentare”, ha detto Valerio Valenti, rappresentante del governo regionale.

“Sarebbe opportuno riavviare il dialogo con il governo sloveno per quanto riguarda i migranti”, ha dichiarato il consigliere regionale per la sicurezza Pierpaolo Roberti.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento