Italia / Migranti / Politica / World News

Italia: L’amnistia di massa per i migranti illegali è stata un fallimento

Italia:  L’amnistia di massa per i migranti illegali è stata un fallimento

L’offerta di amnistia fatta dall’Italia ai circa 600.000 migranti clandestini nel paese per sostenere il settore agricolo è stata un grave e grosso fallimento, secondo i dati del Ministero dell’Interno italiano.

Per giorni, è stata attesa la pubblicazione dei primi dati ufficiali del Ministero dell’Interno. Poiché non vi è stata alcuna conferenza stampa o dichiarazione, per diverse ore, gli occhi sono stati rivolti al sito web del Ministero dell’Interno, dove i numeri elencati hanno mostrato la prima istantanea dei progressi compiuti nella regolarizzazione dei lavoratori stranieri privi di documenti, iniziata due settimane fa.

Matteo Salvini, il leader del partito della Lega anti-immigrazione, si era precedentemente opposto al piano che avrebbe concesso ai migranti il lavoro e i permessi di soggiorno per un minimo di sei mesi con la possibilità di rinnovo a tempo indeterminato.

Dal 1 giugno alle 13.00 di lunedì sono state presentate in totale 32.000 domande di permesso di lavoro. Di questo numero, 23.950 erano già state completate e 7.762 erano in corso. Fonte: Il Giornale

Tuttavia, uno sguardo più attento ai dati rivela che la maggior parte delle domande non riguarda il settore agricolo come il governo si aspettava quando ha approvato il decreto.

I dati pubblicati dal Ministero dell’Interno evidenziano che: “Il lavoro domestico e l’assistenza personale rappresentano il 91 per cento delle domande già completate (21.695), di cui il 76% in corso (5.906)”.
Inoltre, tali numeri non si stanno nemmeno avvicinando al numero previsto dal governo, che presupponeva che circa 220.000 migranti avrebbero inoltrato domanda.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento