Islam / World News

Italia: l’ideologia islamista radicalizza la mafia nigeriana

Italia: l’ideologia islamista radicalizza la mafia nigeriana

Un recente rapporto suggerisce che i criminali organizzati coinvolti nella mafia nigeriana corrono un alto rischio di radicalizzazione islamica sotto l’influenza dei gruppi di Boko Haram che si sta diffondendo tra le varie l’organizzazioni criminali.

La Direzione Investigativa Antimafia italiana (DIA) ha pubblicato un rapporto che sostiene che i membri della mafia nigeriana sono costantemente in contatto con persone che vivono ancora nel loro paese d’origine – avamposto chiave del gruppo radicale terrorista islamico Boko Haram.

La DIA dice che esiste un reale rischio di radicalizzazione islamica tra questi gruppi, mentre ha spinto per un rigoroso controllo dei mafiosi nigeriani che attualmente sono nelle carceri italiane.

I metodi utilizzati dalla mafia nigeriana sono ben documentati. Tali metodi che sono comunemente utilizzati per costringere le donne alla schiavitù sessuale includono intensi minacce fisiche combinate con la tecnologia e rituali voodoo del ventunesimo secolo.

Spietate punizioni sono inflitte ai membri che cercano di lasciare l’organizzazione mafiosa. Non è raro per i membri che cercano di lasciare l’organizzazione siano uccisi da altri membri della stessa mafia nigeriana.

Una cellula che opera a Bologna è stata segnalata per aver minacciato di torturare e bruciare vivi i membri che disubbidiscono al regolamento interno del gruppo.

Nel 2016, un membro della mafia nigeriana che ha deciso di pentirsi e di aiutare le indagini delle autorità italiane ha detto: “Quando sono entrato in questa organizzazione, le cose che ho visto erano orribili e mi ha reso infelice. Si può smettere di essere parte di essi solo con la morte.”

Mentre descriveva il rituale di iniziazione alla mafia, ha detto, “Loro mi hanno detto di spogliarmi, di rimanere in mutande e inginocchiarmi. Hanno cominciato a picchiarmi brutalmente, con calci e pugni per una ventina di minuti.

In seguito al brutale pestaggio, hanno bruciato un pezzo di carta con un simbolo del gruppo nelle mie mani.

La mafia nigeriana è conosciuta per impiegare tattiche particolarmente brutali, in base al criminologo e psichiatra italiano Alessandro Meluzzi , i membri spesso cannibalizzano le loro vittime dopo averle uccise.

The Nigerian mafia, la mafia più spietato del mondo … Le sue sette stanno colonizzando l’Italia e rubarno il business delle famiglie mafiose tradizionali”, ha detto Meluzzi.

E ‘ normale per loro tagliare le vittime a pezzi e, in alcuni casi, di mangiare parti del loro corpo”.

Nella mafia nigeriana, il cannibalismo rituale non è un’eccezione, ma la regola. Queste sono cose normali per loro, ma qui nessuno ne parla, per paura di essere chiamato razzista. Dovremmo abituarci a queste cose ? Questo è solo la punta di un iceberg destinato a crescere“.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento