Italia / Politica

Italia: Matteo Salvini appoggia Donald Trump e indossa la maschera facciale di ‘Trump 2020’ in parlamento

Italia: Matteo Salvini appoggia Donald Trump e indossa la maschera facciale di ‘Trump 2020’ in parlamento

Il leader del partito della Lega, il senatore Matteo Salvini, ha indossato una maschera facciale “Trump 2020” all’interno del parlamento italiano prima di pronunciare un discorso ai suoi colleghi al Senato domenica.

Prima del suo discorso, Salvini – il politico più popolare d’Italia – ha scritto su Twitter: “Saluti dal Senato. Tra mezz’ora farò il mio discorso, che sarà trasmesso in diretta anche su Twitter. Buonasera, amici.

Salvini, pronunciando il suo intervento in Parlamento, ha espresso rammarico per il fatto che il governo di coalizione di centrosinistra abbia “esteso lo stato di emergenza sul COVID-19”, ma che finora non è riuscito a limitare l’elevato numero di morti nelle regioni nord-occidentali d’Italia.

“È surreale”, ha detto l’ex ministro dell’Interno. “[zero soldi stanziati, zero emergenze.”

Dopo aver terminato il suo discorso, Salvini è tornato su Twitter per informare sulle dichiarazioni fatte in parlamento. “Aiutare altri paesi? Ok, ma imponiamo clausole di riammissione. Ti diamo i soldi, ma ti tieni tutti gli immigrati clandestini che arrivano in Italia”, ha scritto il senatore Salvini.

Salvini è stato un sostenitore di Trump in passato, nel 2019 ha detto che quando tornerà al potere, vuole un’alleanza con Trump e altri leader conservatori da paesi come Israele e Brasile. Ha anche sostenuto la candidatura di Trump alla presidenza nel 2016.

All’inizio di questo mese, il senatore Salvini è comparso in tribunale per un incidente avvenuto la scorsa estate in cui – in qualità di ministro dell’Interno e vice primo ministro all’epoca – ha impedito a una nave piena di migranti illegali di attraccare in un porto italiano sull’isola di Lampedusa.

Salvini è accusato di “abuso di potere e sequestro di persona” per essersi rifiutato di dare alla Gregoretti, una nave della guardia costiera che trasportava 116 migranti clandestini, il permesso di attraccare in un porto di Lampedusa, in provincia di Sicilia, nel luglio del 2019.

Dopo l’audizione, Salvini ha parlato con i membri della stampa, dicendo che non solo non si pente di aver bloccato i migranti illegali, ma che ha intenzione di fare esattamente la stessa cosa quando riprenderà il suo ruolo di ministro dell’Interno.

“Non è che lo farei di nuovo, lo farò di nuovo”, ha detto il leader populista.

A settembre, Salvini è stato attaccato fisicamente da una migrante congolese di 30 anni durante un evento di campagna elettorale nel comune di Pontassieve, poco prima delle elezioni regionali in Toscana – un roccaforte storicamente di sinistra.

L’aggressore ha strappato la camicia e il rosario del senatore.

La scorsa settimana, Silvia Sardone, deputata di 37 anni del partito della Lega di Salvini, ha ricevuto diverse minacce di stupro molte delle quali provenienti da migranti, dopo essersi opposta alla costruzione di una moschea in via Novara a Milano.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento