Italia / World News

Italia: migrante senegalese arrestato per aver stuprato uma infermiera in pieno giorno

Italia: migrante senegalese arrestato per aver stuprato uma infermiera in pieno giorno

Un migrante clandestino senegalese ha violentato una infermiera a una fermata dell’autobus a Napoli. Il senegalese è stato arrestato dalle autorità italiane.

Il brutale attacco, avvenuto a metà giornata, mentre l’infermiera aspettava l’autobus per tornare a casa dopo aver terminato un turno in ospedale, è durato quasi 45 minuti. Fonte:La Repubblica.

La 48enne vittima ha detto che stava aspettando alla stazione degli autobus del Parrnaldo Lucci Metropark, dietro la stazione ferroviaria principale di Napoli verso le 15, quando il migrante senegalese ha scavalcato la recinzione e si è diretto verso di lei.

Pensando che stava per essere derubata, l’infermiera ha offerto al migrante africano la sua borsa, ma presto si è resa conto che il denaro non era quello che aveva intenzione di prendere da lei. L’aggressore ha proseguito gettandola a terra coprendole la bocca mentre lei tentava di divincolarsi dalla sua presa.

“Metteva le mani ovunque e si arrabbiava perché mi difendevo”, ha detto l’infermiera, aggiungendo che “Continuava a ripetere: ‘Lascia che faccia quello che voglio o ti uccido. Stai ferma e non urlare.'”

“Era il doppio della mia taglia e tutto il suo peso era sulla mia schiena. Si è arrabbiato perché i miei jeans erano troppo stretti e non riusciva a toglierli.”

Nonostante la vittima dicesse all’aggressore che era incinta, che non riusciva a respirare e aveva bisogno di acqua, ha continuato a soffocarla.
L’orribile calvario di 45 minuti si è finalmente concluso quando l’autobus dell’infermiera è finalmente arrivato e le forze di sicurezza sono arrivate sul posto.

“Usano i droni per trovare persone che vanno in spiaggia nonostante l’emergenza Covid. Perché non li usano per prevenire questi e altri attacchi?”, Ha detto l’infermiera.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento