Italia / Politica / World News

Italia: sbarchi migranti dimezzati nel 2019 grazie alle “politiche Salvini”

Italia: sbarchi migranti dimezzati nel 2019 grazie alle “politiche Salvini”

By Chris Tomlinson 31 Dec 2019 [BREITBART]

Il ministero degli Interni italiano ha reso noto che gli sbarchi di immigrati clandestini si sono ridotti della metà nel 2019, in gran parte grazie alle politiche attuate dall’ex ministro degli Interni Matteo Salvini.

Secondo il ministero, il paese ha avuto 23.210 arrivi nel 2018, che poi si sono ridotti a 11.439 nel 2019, anche se il numero di arrivi è aumentato drammaticamente da quando Salvini e il suo partito hanno lasciato il governo ad agosto e sono stati sostituiti dal Partito Democratico di sinistra.

Salvini, che ha chiuso i porti italiani alle ONG per il trasporto di migranti, ha in gran parte il merito di aver ridotto drasticamente il numero di annegamenti morti nel mare Mediterraneo.

Il leader della Lega ha aspramente criticato la coalizione del governo di sinistra per l’ascesa dei nuovi sbarchi ​​degli ultimi mesi dicendo: “Anche a dicembre gli sbarchi sono aumentati rispetto allo stesso periodo di un anno fa“.

Da settembre a oggi, considerando gli immigrati arrivati a Taranto, sono sbarcati 6.249 immigrati irreglari in Italia. Nei precedenti otto mesi, con la Lega al governo e le condizioni meteorologiche più favorevoli per le partenze, ci sono stati 4.976 arrivi “.

Migrant Sea Deaths Plunge Due to Matteo Salvini’s Closed Ports https://t.co/Q68nntVmsT via @BreitbartNews

— Allum Bokhari (@LibertarianBlue) May 25, 2019

Il numero di nuovi sbarchi di migranti è aumentato da quando la nuova coalizione ha preso il potere a settembre, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso mentre l’attuale governo si sta prendendo il merito delle politiche attuate da Salvini.

Le politiche di Salvini rimangono popolari in Italia, con la Lega in testa ai sondaggi di opinione da parecchi mesi e lo stesso Salvini viene costantemente votato il politico più fidato del paese.

La coalizione del Movimento cinque stelle e del Partito Democratico, rimane impopolare per  la stragrande maggioranza del pubblico italiano.

Nelle ultime settimane sono anche emerse crepe nella coalizione di governo, con tre senatori del Movimento cinque stelle che sono passati alla Lega all’inizio di questo mese.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento