Italia / World News

Italia: Tentato stupro da parte di un migrante tunisino a Ravenna

Italia: Tentato stupro da parte di un migrante tunisino a Ravenna

Un migrante ha approfittato del blocco del coronavirus (COVID-19) per tentare di aggredire sessualmente una donna italiana per le strade deserte di Ravenna, nel nord Italia.

Alla fine di marzo è un tunisino di 15 anni, ha visto la donna mentre stava lasciando la sua auto dopo averla parcheggiata tornando a casa dal lavoro.
Il migrante passava sulla sua bicicletta, e vista la donna, ha iniziato a seguirla a distanza. L’area era deserta a causa del blocco.

La donna lasciato il parcheggio del Pizzale Torre Umbratica, si è diretta verso l’Anello di San Gaetanino, dove il migrante abbandonando rapidamente la sua bicicletta l’ha aggredita da dietro, cogliendola di sorpresa.

Il migrante, secondo quanto riferito, ha aggredito la donna, le ha strappato i leggings e ha cominciato ad accarezzarle i genitali.
La donna ha reagito e il migrante è stato costretto a fuggire prima di poter fare altro.
Fortunatamente, l’aggressione è stata registrata dalle telecamere di sorveglianza della zona questo ha permesso alla polizia di identificare rapidamente l’aggressore.

L’immagine dell’agtgressore, distribuita a tutti gli ufficiali di pattuglia della zona, ha consentito l’arreso del tunisino.

Gli agenti hanno scoperto che trasportava marijuana e una lattina di vernice spray. Il migrante era già ben noto alla polizia per i precedenti reati di droga.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento