Islam / Politica / World News

L’ Home Office del Regno Unito ha accettato di rilasciare una relazione che descrive le caratteristiche delle bande di grooming

L’ Home Office del Regno Unito ha accettato di rilasciare una relazione che descrive le caratteristiche delle bande di grooming

L’ Home Office del Regno Unito ha accettato di rilasciare una relazione che descrive le caratteristiche delle bande di grooming, dopo essersi inizialmente rifiutata di farlo. La sua decisione è il risultato di una campagna pubblica che ne ha chiesto la pubblicazione.

Le bande di grooming sono organizzazioni criminali che sfruttano i bambini per obiettivi pornografici, della prostituzione e della tratta di esseri umani. Sono diventati un grave problema nel Regno Unito negli ultimi anni, evidenziando che le forze dell’ordine hanno guardato dall’altra parte mentre queste bande sfruttavano brutalmente i bambini, solo per il fatto che questi gruppi di criminali sono tipicamente composti da migranti – spesso pakistani.

Il mese scorso, due uomini migranti sono stati condannati per aver stuprato ragazze minorenni a Huddersfield, in Inghilterra.

Il precedente ministro degli Interni, Sajid Javid, ha dichiarato nel luglio 2018 che stava ordinando la preparazione di una relazione sulle bande di grooming a seguito di una serie di casi di alto profilo che li coinvolgono, soprattutto a Rotherham. Quando la relazione è stata completata, tuttavia, i suoi risultati sono stati tenuti segreti.

Il giornale britannico The Independent ha quindi presentato una richiesta di libertà d’informazione per obbligare il Ministero degli Interni a rilasciare la relazione, ma in febbraio il Ministero degli Interni ha respinto la richiesta sostenendo che ciò non sarebbe stato nell’interesse pubblico e che la relazione era esclusivamente per uso interno.

In risposta, è stata diffusa una petizione chiedendo che il governo rilasci la sua ricerca sulle bande di grooming per intero.
Al momento, la petizione è stata firmata da quasi 126.000 cittadini britannici. Anche i sopravvissuti delle bande di grooming accusano il governo di fare “promesse vuote”.

Ieri, tuttavia, il Ministro degli Interni ha invertito la tendenza e ha annunciato che “pubblicherà un documento sullo sfruttamento sessuale dei minori per far comprendere meglio le caratteristiche dell’offesa basata sul gruppo e contribuire a garantire giustizia per le vittime”. Fonte: The Independent.

Nella loro dichiarazione, hanno affermato che la relazione includerà le caratteristiche sia dei trasgressori che delle vittime coinvolte nello sfruttamento sessuale dei minori.

L’annuncio è arrivato allo scadere della data fissata da una commissione parlamentare per valutare se si doveva tenere o meno un dibattito della Camera dei Comuni sulla questione del motivo per cui la relazione non era stata pubblicata.

La pubblicazione della relazione è prevista per la fine dell’anno, a seguito di una revisione da parte di un gruppo di esperti.

Sarah Champion, una deputata del Partito Laburista di Rotherham, ha detto che è contenta che la relazione sarà finalmente pubblicata, ma è delusa dal fatto che il governo non abbia fissato alcuna data di pubblicazione, dato che “ogni giorno che aspettiamo c’è la possibilità di un’altra vittima”.

“Quello che è successo a questi bambini rimane una delle più grandi macchie sulla coscienza del nostro paese”, ha detto Priti Patel, l’attuale ministro degli Interni. “E ‘vergognoso. Sono determinato a garantire la giustizia per le vittime e a garantire che una cosa del genere non accada mai più”.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento