Islam / Migranti

La Danimarca limita gli aiuti provenienti dall’estero alle moschee per reprimere l’estremismo islamico

La Danimarca limita gli aiuti provenienti dall’estero alle moschee per reprimere l’estremismo islamico

Il disegno di legge criminalizzerà l’accettazione di denaro da parte di individui, organizzazioni e associazioni che “si oppongono o minano i valori democratici, le libertà fondamentali e i diritti umani”. Dopo le rivelazioni sul coinvolgimento dell’Arabia Saudita, c’è un dibattito sul fatto che anche gli Stati debbano essere inclusi nella lista nera.

Il governo danese sta per presentare un disegno di legge che renderà più difficile per i paesi stranieri finanziare le moschee nel paese, lo ha scritto su Facebook il ministro danese dell’Integrazione Mattias Tesfaye, impegnandosi a intensificare il lavoro contro il controllo sociale negativo e l’estremismo religioso.

Lo sfondo di questo passo è che il quotidiano nazionale Berlingske all’inizio di quest’anno ha rivelato che l’Arabia Saudita, attraverso la sua ambasciata in Danimarca, aveva incanalato quasi 5 milioni di DKK (790.000 dollari) alla moschea di Taiba a Copenaghen. Questo è il primo esempio documentato dell’Arabia Saudita che sostiene finanziariamente una moschea danese.

Questa rivelazione, seguita da altre dello stesso tipo, ha scatenato un dibattito su da dove le moschee danesi ottengono i loro finanziamenti e quali forze li controllano. Successivamente, il governo socialdemocratico del paese ha presentato un accordo parlamentare con l’opposizione per limitare il flusso di denaro da donatori dubbi e “antidemocratici” dall’estero.

“È un vero problema se le donazioni provengono da organizzazioni che vogliono minare i valori democratici fondamentali”, ha detto il ministro dell’Integrazione Mattias Tesfaye.

La legge renderà un reato accettare denaro da individui, organizzazioni e associazioni che “si oppongono o minano i valori democratici e le libertà fondamentali e i diritti umani”. L’idea è di concludere una lista nera di donatori vietati, e c’è un dibattito in corso sul fatto che anche gli Stati debbano essere inclusi o meno in esso.

Uno dei sostenitori dell’accordo trasversale che presenta membri del blocco “blu” di centro piuttosto che i tradizionali alleati del blocco “rosso” dei socialdemocratici è il Partito popolare danese. Il suo esponente massimo ed ex leader Pia Kjàrsgaard ha accolto con favore l’accordo.

“Ovviamente, ai regimi mediorientali non dovrebbe essere permesso di inviare denaro alle moschee o alle scuole di Corano in Danimarca per minare i valori danesi”, ha detto Kjàrsgaard. “Accogliamo quindi con favore questa misura e non vediamo l’ora di fermare gli attacchi alla democrazia che provengono, tra gli altri, dalle moschee radicalizzate”.

Il governo è stato persino criticato dal blocco “blu” per il ritardo, ma Tesfaye ha assicurato che il tanto atteso disegno di legge sarà presentato entro settimane. Oltre a fermare le donazioni straniere alle moschee, la nuova legge inasprirà le sanzioni per il matrimonio minorile e il matrimonio forzato, ha promesso Tesfaye.

Negli ultimi mesi, la Danimarca ha affinato il suo tono contro l’Islam politico e il coinvolgimento dei leader religiosi. Alla fine di settembre, il primo ministro Mette Frederiksen ha emesso una severa condanna della legge della Sharia,definendola “sbagliata” e “non danese” e sottolineando che “non appartiene qui”. Successivamente, la Danimarca ha bloccato i casi di legge della Sharia, compresi gli imam che propagano documenti di divorzio che sono in contrasto con la legge danese. Allo stesso tempo, i sondaggi precedenti hanno indicato che quattro musulmani danesi su dieci vorrebbero avere leggi almeno in parte basate sulla legge della Sharia, mentre oltre il 10 per cento ha anche detto che le leggi della nazione dovrebbero essere basate esclusivamente sulla Sharia.

L’Islam è la più grande religione minoritaria della Danimarca con oltre 300.000 fedeli, il 5,4% della popolazione totale di 5,8 milioni di abitanti.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento