Islam / Migranti / Politica

La Danimarca vuole inviare i richiedenti asilo in Africa

La Danimarca vuole inviare i richiedenti asilo in Africa

Secondo quanto riferito, la Danimarca ha cercato di concludere un accordo con vari paesi, tra cui la Tunisia e l’Etiopia, ma i negoziati con il Ruanda sembrano i più promettenti.

Il governo danese è alla ricerca di modi per scoraggiare i rifugiati che cercano protezione internazionale e ha avuto l’idea di indirizzare i richiedenti asilo verso paesi al di fuori del continente europeo. Secondo Le Monde, gli eurodeputati danesi stanno attualmente discutendo un progetto di legge che consentirebbe al paese scandinavo di trasferire la responsabilità dell’accoglienza dei richiedenti in un paese terzo o in diversi paesi terzi.

La proposta di legge prevede che i migranti siano registrati all’arrivo in Danimarca e che le autorità prendano le impronte digitali per verificare se non hanno presentato domanda di asilo in un altro paese dell’UE. Sarebbero successivamente quindi imbarcati su un aereo per l’Africa, dove ulteriori processi di applicazione sarebbero gestiti da paesi terzi.

Secondo la stazione radio RFI, la Danimarca ha cercato di concludere un accordo con vari paesi, tra cui Tunisia ed Etiopia, ma i negoziati con il Ruanda sembrano i più promettenti.

Tuttavia, le organizzazioni per i diritti dell’uomo non sono d’accordo con la proposta, sostenendo che se altri paesi seguiranno l’esempio danese, il diritto d’asilo sarà messo a repentaglio. Ma il ministro danese per le Migrazioni Mattias Tesfaye afferma che la misura sarà più umana dei processi attuali perché ridurrà l’afflusso di rifugiati che rischiano la vita su pericolose rotte migratorie per una vita migliore. L’iniziativa è sostenuta anche da gran parte della popolazione danese.

Il Primo Ministro danese e presidente dei socialdemocratici danesi Mette Frederiksen, che, secondo Le Monde, ha ottenuto i voti degli elettori di estrema destra alle ultime elezioni, si è impegnato a frenare la migrazione nella sua campagna elettorale.

Dal 2019, quando è diventata primo ministro, sta inasprendo la politica migratoria del paese. Nel 2020, 1.547 persone hanno presentato domanda di asilo in Danimarca, che è il numero più basso dal 1992. Per confronto, secondo i dati pubblicati dal ministero dell’Interno ceco, 1.922 persone hanno presentato domanda di protezione internazionale, o protezione dell’asilo, nella Repubblica ceca nel 2019.

Tuttavia, Frederiksen ha ancora riscontrato che il numero di domande presentate in Danimarca l’anno scorso era troppo elevato. A gennaio ha annunciato che la sua ambizione è quella di ridurre a zero le domande di asilo in Danimarca. Ad aprile, la Danimarca è stato il primo paese europeo a decidere di non rinnovare il permesso di soggiorno per i rifugiati siriani, spiegando che parte del territorio siriano era già abbastanza sicuro da poter tornare a casa.

Immagine del titolo: Il primo ministro danese Mette Frederiksen arriva per un vertice ue presso l’edificio del Consiglio europeo a Bruxelles, giovedì 10 dicembre 2020. (Yves Herman, Piscina via AP)

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento