Islam / World News

La Francia arresta un alto funzionario del Jaysh al-Islam per crimini di guerra in Siria

La Francia arresta un alto funzionario del Jaysh al-Islam per crimini di guerra in Siria

(Zaman Al Wasl) – Le autorità francesi hanno arrestato l’ex portavoce del gruppo Jaysh al-Islam a Marsiglia per torture e di crimini di guerra. Fonte: Le Figaro

Majdi Mustafa Ne’ma (nome di guerra: Islam Alloush), 32 anni, che era in Francia con un visto Erasmus, è stato arrestato mercoledì a Marsiglia.

Dopo 48 ore di custodia, è stato portato davanti a un giudice parigino che lo ha incriminato per atti di tortura, crimini di guerra e rapimento.

La mossa francese è arrivata su lamentele di tre ONG, FIDH (Federazione internazionale per i diritti umani), SCM (Centro siriano per i media e la libertà di espressione) e LDH (La Lega per i diritti umani della Francia).

Jaish al-Islam è stata fondata nel 2011 a Douma, la città chiave della periferia di Ghouta orientale vicino alla capitale.

L’accusa apre “la strada alla prima indagine giudiziaria sui crimini commessi dal gruppo armato“, hanno affermato le ONG.

Il gruppo Jaych al-Islam è anche sospettato del rapimento dell’avvocato e giornalista siriana Razan Zeitouna, direttore del Centro di documentazione sulle violazioni in Siria insieme a suo marito Wael Hamada e altri due colleghi avvenuto il 9 dicembre 2013 dall’ufficio centrale di Douma

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento