Islam / Migranti / Politica

La Francia chiuderà sei moschee a causa della diffusione dell’Islam radicale

La Francia chiuderà sei moschee a causa della diffusione dell’Islam radicale

La Francia ha annunciato che sta per chiudere sei moschee e sciogliere diverse associazioni sospettate di diffondere e promuovere l’Islam radicale. Secondo la televisione RTL, il ministro dell’Interno francese Gérald Darmanin ha fatto l’annuncio mercoledì.

Darmanin ha detto a Le Figaro che dal novembre 2020 le autorità hanno identificato un terzo degli 89 siti o entità religiose come “sospettati di diffondere estremismo”.

Hanno già preso provvedimenti per chiudere sei moschee in cinque distretti.

Le autorità chiederanno anche lo scioglimento della casa editrice islamista Nawa, che, secondo Darmanin, incita allo sterminio degli ebrei e legittima la lapidazione degli omosessuali, così come la Lega per la difesa dei neri africani (LDNA), che sostiene l’odio e la discriminazione.

Ha aggiunto che altre 10 associazioni saranno sciolte nel corso del prossimo anno, quattro delle quali il mese prossimo.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento