Politica / World News

La Germania conferma l’aumento record di stranieri

La Germania conferma l’aumento record di stranieri

Secondo l’Ufficio federale di statistica tedesco, il numero degli stranieri in Germania è attualmente il più alto dal mese di ottobre del 1990, ha scritto il settimanale tedesco Der Spiegel .

Le persone di origine non tedesca ora rappresentano più di un ottavo degli 83 milioni di abitanti del paese. Alla data del 30 SETTEMBRE 2019, 11,14 milioni di persone di origine non tedesca vivevano in Germania, pari al 2 per cento in più rispetto alla fine del 2018, che era di 10.920.000.

Alla fine del 2011, solo 6.930.000 stranieri vivevano in Germania, mentre nel 1990, dopo la riunificazione tedesca, erano solo 5.340.000.

Il forte aumento del numero di stranieri in Germania è da attribuire principalmente alla grande ondata di migrazione tra il 2012 e il 2019, che ha avuto il suo culmine cinque anni fa. Durante questo periodo, la Germania ha accettato più di due milioni di richiedenti asilo.

Secondo i dati dell’Ufficio federale di statistica dello scorso anno, gli abitanti senza la cittadinanza tedesca sono principalmente turchi, polacchi e siriani. Nel 2018, ad esempio, il 27,5 per cento dei residenti di Monaco erano stranieri, mentre a Francoforte, persone di origine non tedesca hanno rappresentato quasi un terzo della popolazione della città.

L’età degli stranieri è in media inferiore a quello dei tedeschi nativi. La media tedesca è di 45 anni, mentre l’età media degli stranieri è di 38.

L’aumento degli stranieri in Germania, porta anche ad un maggior numero di bambini nati in Germania da madri non tedesche. Secondo le statistiche, nel 2016 sono nati un totale di 792.000 bambini in Germania, il 7 per cento in più rispetto all’anno precedente. Un tale aumento è direttamente attribuito alla crescita del numero di stranieri.

La Germania ha lottato con problemi di integrazione per quanto riguarda l’afflusso di migranti. Il governo tedesco ha recentemente pubblicato i dati che evidenziano quanto la Germania ha speso per i migranti, un record di € 23 miliardi nel 2018, per sussidi affitto, sussidi ai senza lavoro e altri benefici.

Amburgo ha speso € 5,35 miliardi per i migranti tra il 2015 e il 2019. Uno studio significativo rilasciato dall’Ufficio federale tedesco per la migrazione e i rifugiati (BAMF) meno di un anno fa ha trovato che il 65 per cento dei 7.500 migranti intervistati erano ancora senza lavoro.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento