World News

La Germania nega che vieterà Hezbollah nella sua interezza

La Germania nega che vieterà Hezbollah nella sua interezza

Il ministero degli interni tedesco ha confutato le notizie secondo cui intende bandire il gruppo militante libanese. Gli Stati Uniti hanno recentemente esercitato pressioni sull’Europa affinché bandisca l’intero gruppo, non solo il suo braccio militare.

Un portavoce del ministero dell’Interno ha negato che il divieto assoluto di Hezbollah da parte della Germania fosse in gioco. Steve Alter ha chiarito su Twitter che riporta un cosiddetto “divieto di attività” di Hezbollah “non può essere confermata“.

In precedenza, Der Spiegelmagazine aveva riferito che i ministeri dell’Interno, della Giustizia e degli Esteri della Germania avevano accettato di mettersi al bando Hezbollah, appoggiato dall’Iran.

Diceva che la decisione doveva essere annunciata alla riunione dei ministri degli interni tedesco della prossima settimana.

L’agenzia di stampa DPA aveva anche riferito che la Germania era vicina all’annuncio di un divieto sulle attività del gruppo, una mossa che avrebbe permesso di vietare determinate attività o persone, ma non costituirebbe un divieto assoluto.

L’agenzia di stampa Reuters ha semplicemente riferito che il procuratore generale tedesco aveva ricevuto la piena procura per indagare sulle attività di Hezbollah a settembre.

Le notizie arrivarono a malapena due mesi dopo che l’ambasciatore americano Richard Grenell aveva rinnovato la pressione sulla Germania per vietare l’organizzazione con sede in Libano, che gli Stati Uniti hanno classificato come un’organizzazione terroristica.

La divisione dell’UE su Hezbollah

La maggior parte degli stati dell’Unione Europea, compresa la Germania, finora considera il braccio militare di Hezbollah solo come un gruppo terroristico. Gli sforzi dell’UE per vietare il gruppo sono stati ostacolati principalmente dalla Francia, con il suo governo che sostiene che la distinzione tra le sue armi politiche e militari aiuta a favorire il dialogo Hezbollah e, ​​alla fine, lo spinge a modificare le sue politiche.

Israele, Stati Uniti, Regno Unito, Paesi Bassi e Lega araba sono alcuni dei paesi o entità che classificano l’intero gruppo come un’organizzazione terroristica.

Hezbollah è un partito islamista sciita e un’organizzazione paramilitare che opera in Libano e sostenuto dall’Iran. Ha una presenza nel parlamento del paese dal 1992 e si dice che la sua ala militare sia più potente delle forze armate libanesi.

È responsabile di frequenti attacchi a Israele e nega il diritto all’esistenza dello stato ebraico.

Finora il governo tedesco ha sostenuto che il riconoscimento di Hezbollah come parte legittima del governo libanese è necessario per l’impegno politico con il paese mediorientale.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento