Islam / Migranti

La Grecia indaga su attivisti stranieri e ONG sospettati di aiutare i trafficanti di esseri umani

La Grecia indaga su attivisti stranieri e ONG sospettati di aiutare i trafficanti di esseri umani

Gli indagati consigliavano ai migranti su dove sbarcare o quali luoghi evitare

La polizia greca sta indagando su quattro membri di ONG straniere e altri sei stranieri per presunta facilitazione dell’immigrazione clandestina. Gli indagati sono anche accusati di spionaggio e altri reati elencati nella legge sull’immigrazione, ha riferito l’agenzia AP. Le ONG affermano da tempo che la Grecia spinge illegalmente i migranti in Turchia, cosa che Atene nega. Gli investigatori non hanno ancora commentato le accuse della polizia.

Secondo la polizia, le indagini sono in corso da molti mesi, concentrandosi su Lesbo e altre isole greche al largo delle coste turche che sono una destinazione frequente di migranti. La polizia afferma che gli stranieri, con il pretesto di un’azione umanitaria, hanno fornito “un sostegno sostanziale alle reti organizzate di trafficanti di migranti illegali”. Secondo la polizia, gli indagati intendevano trasmettere informazioni ai migranti su dove fosse meglio sbarcare, quali aree evitare e dove ottenere cure mediche.

L’agenzia AFP ha osservato che la Grecia ha pubblicato informazioni sull’indagine in un momento in cui organizzazioni internazionali come l’Unione europea o l’Ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) ha consigliato alla Grecia di indagare sui presunti respingimenti di migranti della guardia costiera greca in Turchia. L’UNHCR afferma di avere testimonianze di circa 300 casi di sfratto illegale datati dall’inizio del 2020 al marzo 2021.

Molte testimonianze sono state registrate anche da organizzazioni non governative. Il governo del primo ministro conservatore Kyriakos Mitsotakis ha approvato una legge più severa sulle attività delle organizzazioni non governative, che ha portato ad una riduzione del loro numero in Grecia.

Immagine del titolo: In questa foto datata lunedì 29 marzo 2021, i migranti si riuniscono fuori dalle loro tende in un campo profughi sull’isola dell’Egeo orientale di Lesbo, in Grecia. Le autorità greche sull’isola di Lesbo hanno dichiarato martedì 20 luglio 2021 che stanno elaborando un caso penale, anche con l’accusa di spionaggio, contro 10 persone, tutti cittadini stranieri, per aver presumibilmente aiutato i migranti ad entrare illegalmente nel paese. Nessun sospetto è stato identificato pubblicamente. (AP Photo/Panagiotis Balaskas, FILE)

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento