Migranti / Politica

LA LEZIONE DELLA GERMANIA AI MIGRANTI: BRUCIATE I VOSTRI CAMPI – ‘ABBIAMO SPAZIO!’ (video)

LA LEZIONE DELLA GERMANIA AI MIGRANTI: BRUCIATE I VOSTRI CAMPI – ‘ABBIAMO SPAZIO!’ (video)

La cancelliera tedesca Angela Merkel e il premier bavarese Markus Soder hanno accettato di portare migliaia di migranti “sfollati” in Germania dalla Grecia. La decisione arriva dopo che pericolosi migranti illegali hanno dato fuoco al loro campo a Lesbo, in Grecia. I leader hanno scelto di premiare i migranti con una nuova casa in Germania e nel resto d’Europa.

Non a caso, in pochi giorni un altro campo di migranti in Grecia è andato in fiamme. Anche a loro la cancelliera Merkel e il premier Sàder estenderanno gli inviti?

Video di un giornalista indipendente tedesco, Mirà Wolsfeld, che parla della decisione suicida dei leader tedeschi:

Traduzione:

Sembra che la Merkel e Söder [governatore della Baviera] vogliano ricompensare i clandestini criminali che hanno dato alle fiamme i campi profughi e stanno cercando di creare un secondo 2015.

Markus Söder ha detto: “Credo solo che la Germania non abbia problemi a prendere un numero maggiore di persone, in particolare i bambini piccoli ei loro familiari “.

Bambini piccoli e loro familiari? È di questo che sta parlando?

Le capacità sono già completamente esaurite. E ora con il Coronavirus, la Germania è totalmente fregata per i prossimi due anni. Ma ehi, c’è ancora spazio!

Quante persone ci sono qui è totalmente perverso. Circa 100 persone che salgono e scendono le scale per un appartamento di 400 piedi quadrati. [Canto] “Abbiamo spazio” [Segno] “Evacuare il campo in Grecia.”

Anche la Merkel è totalmente entusiasta di questo piano e vuole continuare ad accoglierne ancora di più migranti illegali.

Quanti? Non è del tutto chiaro. Non è passato molto tempo da quando Merkel e Söder hanno fatto il loro invito ai primi incendiari che un altro campo profughi ha iniziato a bruciare sull’isola di Samos.

(Taglio in commerciale)

In questo momento sono a Lesbo, nella cosiddetta “Zona”. Le persone stanno soffrendo qui. Non hanno speranza.
Mi hanno detto che hanno paura della polizia e che i bambini non possono andare a scuola.

(Narratore)

Niente scuola? Senza futuro? Condizioni di vita disumane?

Tutto ciò potrebbe essere evitato non facendo false promesse a migliaia di migranti illegali e attirandoli in Europa.

Sarebbe stato meglio aiutarli da dove provengono. A quanto pare no
assurdo escogitare un piano del genere, tranne, stranamente, che per un’organizzazione umanitaria conservatrice.

(Annuncio dal gruppo di aiuto)

– Chiaramente, aiutare i rifugiati nel loro paese di origine è l’unico modo per aiutare coloro che ne hanno veramente bisogno.
Più persone possono essere aiutate nel loro paese di origine con meno sforzi.

(Narratore)

Chiunque sia critico nel fare false promesse a migliaia di migranti e nel portarli nell’UE è bloccato subito.

Allora cosa abbiamo imparato? Aiutare i rifugiati nei loro paesi di origine è razzista. È più umano sradicarli dal loro paese d’origine, attirarli in Europa con false promesse così le risorse già esaurite vengono completamente distrutte. Ma hey, abbiamo spazio.

(Canti di strada)

“Abbiamo spazio! Abbiamo spazio! “

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento