Islam / World News

La Merkel si rifiuta di mettere fuori legge Hezbollah

La Merkel si rifiuta di mettere fuori legge Hezbollah

La Merkel si rifiuta di mettere fuori legge Hezbollah, snobbando gli ebrei tedeschi.
Quando Mercoledì, il Jerusalem Post ha chiesto numerose volte se il governo tedesco prevede di vietare l’organizzazione terroristica sciita libanese, la Merkel e la Seehofer si sono rifiutati di rispondere.

La cancelliera tedesca Angela Merkel e il suo ministro degli interni, Horst Seehofer, hanno ignorato un’urgente richiesta della minuscola comunità ebraica del paese di mettere fuori legge l’organizzazione terroristica Hezbollah in un clima scioccante di antisemitismo.

Il presidente del Consiglio, il dott. Josef Schuster, ha detto oggi che “un divieto totale dell’organizzazione di Hezbollah è già avvenuto nei Paesi Bassi e nel Regno Unito“, aggiungendo che “Hezbollah è pesantemente finanziato dall’Iran, e pone, nella sua interezza , una minaccia per il mondo intero.

L’ambasciata degli Stati Uniti in Germania ha scritto sul suo feed Twitter lunedì: “Le corti federali tedesche hanno deciso anni fa che Hezbollah è un’organizzazione unificata dedicata alla distruzione di Israele. I simboli di Hezbollah sono vietati, perché non l’intera organizzazione?

Il sottosegretario al ministero degli Esteri della Germania, Niels Annen, ha detto, poco dopo che il Regno Unito ha vietato Hezbollah, che la Germania non designerà tutti gli Hezbollah come organizzazione terroristica. Annen ha celebrato la rivoluzione islamica dell’Iran presso l’Ambasciata di Teheran a febbraio. Il regime iraniano è il principale sponsor finanziario di Hezbollah.

Seehofer e il sindaco di Berlino, Michael Müller, non hanno avviato alcuna azione legale per vietare Hezbollah e fermare il raduno pro-Hezbollah e filo-iraniano del regime al-Qud Day sabato nel centro di Berlino.

L’ambasciatore statunitense in Germania Richard Grenell denuncia l’urgente necessità per la Germania di mettere fuori legge tutti gli Hezbollah nella repubblica federale.

Le autorità di Berlino sostengono che non prevarranno in tribunale per quanto riguarda il divieto del raduno del giorno di Al-Quds. La manifestazione anti-occidentale e anti-israeliana richiede la distruzione dello stato ebraico. Le autorità hanno rifiutato di emanare la legge.
Sabato, il commissario federale tedesco per combattere l’antisemitismo ha annunciato: “Non posso consigliare agli ebrei di indossare la kippah ovunque in Germania“.

La Merkel ha detto oggi alla CNN che “Non esiste ancora una sinagoga, non un asilo nido per bambini ebrei, non una scuola per bambini ebrei che non debba essere sorvegliata dai poliziotti tedeschi“.

L’intervistatore della CNN non ha chiesto alla Merkel il suo incoerente rifiuto di dichiarare tutti gli Hezbollah come entità terrorista.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento