Islam / World News

La Nigeria è diventata un campo di sterminio di cristiani indifesi

La Nigeria è diventata un campo di sterminio di cristiani indifesi

13/03/2020 Nigeria (preoccupazione cristiana internazionale)

La ONG International Society for Civil Liberties and Rule of Law (Intersociety) con sede ad Anambra ha riferito all’inizio di questa settimana che la “Nigeria è un campo di sterminio di cristiani indifesi. ” Sostengono nel rapporto che 350 cristiani sono stati uccisi in Nigeria dall’inizio del 2020.

“Inoltre, negli ultimi due mesi di gennaio e febbraio 2020, sono state registrate non meno di 350 morti cristiane e tra 100 e 150 viaggiatori cristiani sono stati rapiti sulle autostrade.
Delle 350 morti cristiane, non meno di 250 sono state eseguite dai jihadisti Fulani; Boko Haram e “Highway Bandits” sono responsabili delle restanti 100 morti.
Le uccisioni contro i cristiani in Nigeria sono proseguite nella prima settimana di marzo 2020, portando alla morte oltre una dozzina di altre vittime “, afferma il rapporto.

Secondo Intersociety, oltre 11.000 cristiani sono stati uccisi in Nigeria dal 2015. Sostengono che il 100 percento di tutti gli attacchi di Fulani abbia preso di mira i cristiani, uccidendone circa 7.400. Dicono anche che Boko Haram prende di mira e uccide principalmente i cristiani, con 4.000 dei 6.000 uccisioni totali. Il gruppo più piccolo, etichettato come banditi, ha ucciso o rapito circa 200 cristiani.

Nonostante queste affermazioni, il governo nigeriano ha continuato a sostenere che i cristiani non sono i principali obiettivi di nessun gruppo.

Il presidente Buhari, in un recente editoriale con Christianity Today, ha affermato che il 90% di tutte le vittime di Boko Haram sono musulmane.

Ciò è accaduto solo una o due settimane prima che la sua amministrazione rilasciasse una dichiarazione in cui affermava che Boko Haram stava finalmente prendendo di mira specificamente i cristiani.

Il governo nigeriano ha anche completamente ignorato la crisi della fascia centrale, affermando che gli attacchi dei militanti Fulani sono solo reazioni agli attacchi di altre comunità e sono di natura storica.

Evitano completamente di parlare della distruzione delle chiese, dell’uccisione dei pastori e della grande devastazione tra le comunità agricole cristiane.

È tempo che la Nigeria prenda sul serio l’uccisione dei cristiani e fermi questo tipo di genocidio.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento