Islam / World News

La rapper saudita rischia l’arresto per il video musicale della Mecca Girl

La rapper saudita rischia l’arresto per il video musicale della Mecca Girl

Funzionari sauditi hanno chiesto l’arresto di una rapper che ha pubblicato un video musicale per la sua canzone Mecca Girl che elogia le donne della città santa come “potenti e belle“.

Gli utenti dei social media hanno reagito con rabbia, definendo le autorità “ipocrite“.

Nel 2018 il principe ereditario del paese conservatore ha iniziato un programma di riforme.

Ma gli attivisti sostengono che la repressione è aumentata e c’è una repressione della libertà di espressione.

Il video è stato pubblicato su YouTube la scorsa settimana da una giovane rapper che si identifica come Asayel Slay.

 

Fa delle violenze sulle donne nella città della Mecca, che è il luogo più santo dell’Islam dove milioni di musulmani vanno a Hajj o si recano in pellegrinaggio ogni anno.

Il nostro rispetto per le altre ragazze, ma la Mecca è una caramella di zucchero” canta nel video mentre uomini e donne ballano in un bar.

È stato ampiamente condiviso sui social media e le persone hanno usato l’hashtag #Mecca_Girl_Represents_Me per lodarlo.

Giovedì il governatore della Mecca Khaled al-Faisal ha ordinato l’arresto delle persone presenti nel video, twittando: “insulta le abitudini della Mecca” e usando l’hashtag “Non sono le ragazze della Mecca“.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento