Islam

La Repubblica islamica dell’Iran avverte che il rogo del Corano in Norvegia potrebbe avere “conseguenze pericolose”

La Repubblica islamica dell’Iran avverte che il rogo del Corano in Norvegia potrebbe avere “conseguenze pericolose”

I tentativi di intimidire l’Occidente nel criminalizzare le critiche all’Islam continuano, con incidenti come quello della Norvegia usato come pretesto.

Teheran ha convocato il suo inviato norvegese per esprimere “una forte protesta” per un Corano dato alle fiamme in una manifestazione anti-musulmana in Norvegia, unendosi al Pakistan per condannare ciò che riteneva un incitamento all’odio e alla divisione.

Il ministero degli Esteri iraniano ha rilasciato una dichiarazione lunedì avvertendo che il rogo del Corano potrebbe avere “conseguenze pericolose nella diffusione dell’estremismo e della violenza” e ha insistito sul fatto che l’autore sia punito.

È impossibile insultare le credenze e le santità di oltre 1,5 miliardi di musulmani nel mondo con il pretesto della libertà di espressione.

Affair norvegese, che attualmente si trova a Teheran al posto di un ambasciatore, ha detto che avrebbe trasmesso il messaggio a Oslo, aggiungendo che il suo governo non approva la prodezza, che ha avuto luogo in una manifestazione politica nella città di Kristiansand la scorsa settimana ….

Oltre alle denunce presentate in Iran e Pakistan, il Ministero degli Esteri turco ha anche partecipato alla denuncia dell’atto, affermando: “Condanniamo fermamente la mancanza di rispetto per il nostro libro sacro“.

10

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento