Islam / World News

La scuola islamica in Svezia ha assunto combattenti ISIS come insegnanti …

La scuola islamica in Svezia ha assunto combattenti ISIS come insegnanti …

I politici svedesi chiedono misure più severe sui permessi scolastici dopo che una scuola con legami con i Fratelli Musulmani ha sfruttato la legge svedese.

La scuola Romosseskolan, che gestisce scuole indipendenti musulmane, ha scatenato polemiche quando è stato annunciato che intende aprire una scuola islamica in un edificio educativo che è stato chiuso per aver impiegato ex combattenti dell’ISIS come insegnanti.

All’inizio di quest’anno è stata accusata di segregazione di genere nelle lezioni e ha affrontato critiche sulla sua politica di non consentire agli alunni di scegliere di partecipare o meni a sessioni di preghiera.

Era stato concesso il permesso nel 2015 prima di questi incidenti per creare una nuova scuola che è scaduto nel 2017.

Tuttavia, è stato permesso di utilizzare il permesso in quanto i funzionari governativi scolastici credevano che avrebbero perso un tentativo di causa presso il tribunale per respingere l’uso continuato del permessoi, in quanto non avevano reso chiaro il calendario d’uso.

Il portavoce svedese per la politica scolastica del partito liberale Roger Haddad chiede ora una revisione del sistema che vieti l’uso di vecchi permessi e prenda in considerazione la governance della scuola.

Il preside della scuola Romosseskolan, Abdirizak Waberi, è anche l’ex presidente della Federazione delle organizzazioni islamiche, che si ritiene sia il braccio europeo dei Fratelli Musulmani.

“I liberali propongono di rendere più facile chiudere le scuole”, ha detto Haddad.

“Continueremo a chiedere cambiamenti politici e una reazione più acuta da parte dell’Ispettorato delle scuole svedesi.”

Chiede una nuova legge per imporre restrizioni “più severe” e dare all’ispettorato delle scuole poteri più severi.

“Nel caso di domande per condurre attività scolastiche, l’Ispettorato delle scuole svedesi deve fare una revisione della proprietà e della gestione”, ha detto a Expressen.

“Oggi l’Ispettorato si concentra sul consiglio di amministrazione, sulla proprietà, sulla composizione della società e sulle sue finanze. L’esame non comprende il preside della scuola, e riteniamo che dovrebbe farlo.

“Tale legge non deve essere applicabile solo nell’esame del permesso, ma anche se ci sorgono carenze successive nelle attività scolastiche.”

La scuola Romosseskolan prevede di aprire una nuova scuola nell’ex scuola islamica Vetenskapsskolan, finanziata dallo Stato, a Goteborg, che è stata chiusa l’anno scorso dopo essere stata accusata di aver assunto combattenti dell’ISIS come insegnanti dopo il loro ritorno dalla Siria.

Nel 2018 aveva presentato ricorso in tribunale contro la decisione dell’ispettorato di respingere la sua richiesta di aprire una scuola nella città di Boras.

I funzionari avevano sostenuto che la scuola avrebbe aumentato la segregazione e avrebbe contrastato le iniziative che aveva introdotto per migliorare l’integrazione.

Ci sono ancora preoccupazioni di radicalizzazione a Goteborg, dove si trova la nuova scuola, dato che più di un terzo dei combattenti dell’ISIS svedesi proviene da quella zona.

Nel mese di febbraio le autorità svedesi hanno avvertito che gli estremisti islamici si stavano ancora concentrando sulla città.

La scuola Vetenskapsskolan è stata chiusa nel mese di dicembre e ha avuto il suo permesso ritirato per problemi di radicalizzazione.

È stato affermato che un membro del nuovo consiglio della scuola aveva condiviso la propaganda dell’ISIS online e quattro ex combattenti dell’ISIS avrebbero insegnato nella scuola, insieme a un altro uomo che era stato accusato di raccogliere fondi per il terrorismo.

Condividi questo Articolo

1 Comment

  1. sono entrati pure in politica in svezia,mi interessa,arrivano dal loro paesi islamici distrutti da guerre e conflitti contiunui,distruggono ogni cosa sul posto,ospedali scuole la vita culturale,tutto…in ogni paesi dove si spotano,provocano conflitti e guerre…che pace cercano,se creano un chaos da per tutto//

Lascia un Commento