Islam / World News

La teenager francese che ha fatto dichiarazioni anti-Islam “assolutamente non si pente”

La teenager francese che ha fatto dichiarazioni anti-Islam “assolutamente non si pente”

Mila, una 16enne francese che ha ricevuto una sfilza di minacce di stupro e di morte dopo aver fatto dichiarazioni anti-Islam sui social media, ha detto che “assolutamente non rimpiange” le sue osservazioni e ha difeso il suo diritto di “bestemmiare” sull’islam.

Io assolutamente non rimpiango le mie parole. Io non mi devo nascondere per questo motivo,” l’adolescente ha detto, aggiungendo che ha solo il rammarico di aver utilizzato ‘volgarità’ quando ha posatato su Instagram dicendo:“Odio la religione islamica. Il Corano è … pieno di odio. C’è solo odio in esso. L’Islam è una religione di merda. Questo è quello che penso.”

Dopo i suoi commenti, l’adolescente è stato sottoposta a un torrente di minacce di morte e di abusi che alla fine hanno portato le autorità a mettere lei e la sua famiglia sotto la protezione della polizia. Fonte: Le Figaro

Nella sua intervista alla televisione francese la scorsa settimana, Mila ha raccontato la gravità delle minacce che aveva ricevuto dicendo: “Considerando le minacce che ho ricevuto dalla gente nel mio liceo, avrei potuto essere bruciata con l’acido o uccisa con un colpo, o essere spogliata nuda in pubblico, o essere sepolta viva. Ho dovuto lasciare la scuola superiore.”

Stavo ricevendo 200 messaggi di odio puro al minuto”, ha aggiunto la 16enne.

Marine Le Pen, leader del National Rally, è stata una delle poche figure di spicco in Francia che ha difeso le dichiarazioni della ragazza adolescente, tweeting: “Questa giovane ragazza è più coraggioso di tutta la classe politica al potere nel corso degli ultimi 30 anni

Il ya plus de chez coraggio cette jeune fille que chez toute la classe politique au pouvoir depuis 30 ans! MLP https://t.co/hgmyX8QCte

– Marine Le Pen (@MLP_officiel) 4 febbraio 2020

Bruno Retailleau, il leader dei repubblicani al Senato – principale partito di opposizione in Francia – ha difeso Mila, dicendo che era “Islam politico che sta calpestando i nostri valori”.

La prova riflette una spaccatura in crescita e sempre più ostile tra coloro che si identificano con la società ed i nuovi arrivati che ancora si identificano fortemente con il mondo islamico tradizionalmente laico della Francia.

Condividi questo Articolo

1 Comment

  1. SIAMO TUTTI CON MILA,E A MILLIONI CONTRO ISLAM,SCHIAVITU,TORTURE,UMILIAZIONI,VIOLENZE,NEGAMENTO TOTALE DEL DIRITTO UMANO E DELLA DONNE,DICHIARARE FUORI LEGGE ISLAM ESTREMO E IL NOSTRO OBBLIGO

Lascia un Commento