Islam / World News

La Tunisia vieta il velo niqab nelle “istituzioni pubbliche” e negli edifici governativi per “motivi di sicurezza”

La Tunisia vieta il velo niqab nelle “istituzioni pubbliche” e negli edifici governativi per “motivi di sicurezza”

Le persone che indossano il velo niqab saranno bandite dagli edifici governativi
L’ufficio del primo ministro tunisino ha affermato che il provedimento è per “motivi di sicurezza
Un certo numero di paesi europei ha introdotto divieti analoghi

Le “ragioni di sicurezza” non sono state spiegate, ma la Tunisia è stata scossa da una serie di attentati esplosivi negli ultimi giorni.

Martedì un militante ricercato si è fatto saltare nella capitale Tunisi dopo essere stato circondato dalla polizia.

Aymen Smiri è stato la mente di due attentati in città il 27 giugno, che ha ucciso un ufficiale di polizia e ferito altre otto persone.
Gli attentati hanno spinto la Gran Bretagna ad aggiornare i suoi consigli di viaggio per i turisti e ad avvertire di un “rischio più elevato” di attacchi in Tunisia.
Il ministro dell’Interno tunisino ha incaricato la polizia nel febbraio 2014 di intensificare la supervisione dell’uso del niqab nell’ambito di misure antiterrorismo, di impedirne l’uso perchè agevola il travestimento o permette di sfuggire ai controlli della giustizia.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento