Islam / Politica

La Turchia minaccia la Grecia in tv: “Stiamo aspettando in trincea”…

La Turchia minaccia la Grecia in tv: “Stiamo aspettando in trincea”…

Un alto consigliere per la politica estera e di sicurezza del presidente Recep Tayyip Erdoğan, Mesut Hakkı Caşın, ha fatto una dichiarazione alla televisione nazionale che ancora una volta era piena di minacce di guerra e imprecisioni storiche riguardanti Grecia e Turchia.

“La Turchia è completamente preparata, in attesa in trincea. Siamo pazienti, ma non dormiamo”, ha detto alla CNN Türk.

“Proprio come Mustafa Kemal Atatürk era paziente, e alla fine diede l’ordine di sparare sui greci il 26 agosto 1922. Allah Allah, i greci si ritrovarono improvvisamente a essere stati spinti tutto a Smirne”, ha detto, ricordando la guerra greco-turca (1919-22).

“Erano tutti annegati nel mare”, ha detto in modo ingannevole e in riferimento al Grande Incendio di Smirne dove le forze turche hanno ucciso oltre 100.000 civili in città dopo il ritiro delle forze greche.

“Non devono mai dimenticare questo. I greci lo chiamano il disastro del secolo. Non puoi battermi di nuovo”, ha detto Caşın in una frenesia folle in televisione.

“Perché vieni da me con istigazione americana. Se non hai imparato dalla storia, ti insegneremo di nuovo”, ha continuato.

“Cosa dice [il primo ministro greco] Kyriakos Mitsotakis? Lo chiamo Mitso-knucklehead. Amico, ricorda che i turchi hanno salvato tuo padre”, ha concluso.

Si ricorda che Caşın ha minacciato i soldati americani nel dicembre 2020.

“I nostri due batallions li invaderanno e insegneranno a tutti gli americani come nuotare nelle acque dell’Egeo”, ha detto Caşın in diretta televisiva.

Durante il Grande Incendio di Smirne verso la fine della guerra greco-turca, le forze dell’autore del genocidio Mustafa Kemal Ataturk incendiano la grande città, causando il disperato tentativo di nuotare verso le navi nel porto e annegare.

100.000 civili, per lo più greci, morirono a seguito di incendi, annegamenti o direttamente uccisi dalle forze turche.

Un insulto comune da parte della Turchia e orgoglioso del fatto che hanno continuato la loro lunga tradizione di uccidere civili, è che “hanno gettato i greci in mare” o “insegnato ai greci come nuotare”.

Caşın, membro del Consiglio presidenziale per la sicurezza e la politica estera, ha dichiarato come le basi militari statunitensi in Turchia potrebbero essere chiuse.

“Possiamo anche chiudere le nostre basi [militari] [alle truppe statunitensi]. Lasciamo che gli Stati Uniti smantellino il loro radar [base radar NATO nel Kürecik turco]. Il radar non funziona comunque per noi”, ha detto il consigliere.

“İncirlik [base aerea] pure. İncirlik non è così importante come nella Guerra Fredda, ma dirò questo”, ha detto.

“Perché dovremmo proteggere gli americani a İncirlik dopo che gli Stati Uniti hanno già portato via i Patriot [missili]”, ha chiesto.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento