Islam / World News

La Turchia vuole trasformate Hagia Sophia in una moschea

La Turchia vuole trasformate Hagia Sophia in una moschea

Su proposta del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, il paese ha avviato le procedure amministrative per approvare la conversione di Hagia Sophia, la seconda attrazione turistica più visitata di Istanbul in una moschea. Fonte: Mandiner, portale di notizie ungherese.

Il Consiglio di Stato (che, nonostante il suo nome, è il principale tribunale amministrativo del paese) ha avviato un procedimento di un caso che risale al 2016, quando un gruppo conservatore ha chiesto che la decisione del Consiglio dei ministri di trasformare il monumento in un museo venga annullata, sostenendo che la decisione è stata presa in violazione della legge sulla proprietà privata.

Per legge, la chiesa è stata di proprietà del sultano Mehmet II, che conquistò Costantinopoli nel 1453. Costruito nel 537 e considerato l’apice dell’architettura bizantina, fu la sede del patriarca ecumenico di Costantinopoli per la maggior parte del tempo, tranne un breve periodo (1204-1264) quando i Quarto Crociati la trasformarono in una chiesa cattolica romana. Fu trasformata in moschea nell’anno in cui Mehmet II conquistò la città.

Il gruppo con la mozione sostiene anche che, la firma del presidente Kemal Atatàrk apposta sulla decisione di convertire il monumento in un museo è un falso.

L’arcivescovo di Costantinopoli Bartolomeo I (che è anche il leader spirituale de facto dei cristiani ortodossi di tutto il mondo), ha detto che “un patrimonio millenario invece di unirci, ci divide”.

Il Segretario di Stato degli Stati Uniti Mike Pompeo ha detto mercoledì che “il governo della Turchia ha amministrato l’Hagia Sophia come museo – ufficialmente riconosciuto dall’UNESCO come parte delle aree storiche del patrimonio mondiale di Istanbul – in modo eccezionale per quasi un secolo”, aggiungendo che dovrebbe rimanere un museo.

Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO dal 1985, Hagia Sophia ha attirato nel 2018 2,92 milioni di visitatori, classificandosi al secondo posto tra le attrazioni di Istanbul dietro il Palazzo Topkapi (tre milioni di visitatori).

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento