World News

L’AfD chiede controlli alle frontiere sul coronavirus

L’AfD chiede controlli alle frontiere sul coronavirus

La Polonia e la Repubblica ceca, lunedì 10 marzo, hanno iniziato a controllare i veicoli con i passeggeri provenienti dalla Germania per i sintomi del coronavirus. La temperatura dei viaggiatori viene misurata senza contatto invasivo.

Il populista AfD ha accusato le autorità tedesche di agire in modo irresponsabile e inefficace, a differenza delle nazioni vicine. Le autorità ceche hanno effettuato controlli sui veicoli lungo il confine con la Germania, lo stesso sta facendo la Polonia al suo cnfine. Fonte: Der Neue Tag

Inoltre, veicoli di emergenza saranno posizionati al confine polacco per isolare le persone potenzialmente infette il più rapidamente possibile.

Adotteremo misure preventive per garantire che l’aumento delle persone infette sia la più lenta possibile“, ha affermato il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki.

La notizia dell’Italia che blocca l’intera nazione a causa della rapida diffusione del coronavirus e del crescente numero di morti, rafforza ulteriormente le richieste dell’AfD. Sfortunatamente, i legislatori AfD sono gli unici adulti nel parlamento tedesco.

L’alternativa per la Germania va oltre, dicendo che nonostante una lunga riunione con il gabinetto globalista di sinistra della Merkel, non sono ancora stati fatti annunci sull’attuazione di misure di sicurezza al confine per fermare la diffusione dell’infezione.

Se la Grande Coalizione della Merkel non fornisce idee proprie, dovrebbe almeno seguire l’esempio dei vicini europei. I controlli al confine possono individuare infetti e portare a un isolamento tempestivo. Questo escluderebbe un aumento della propagazione dell’infezione sul nostro territorio. ”

Un intero equipaggio di vigili del fuoco di 21 anni è stato messo in quarantena a causa di due colleghi infetti nella citta di Koln (Colonia).

Si ritiene che i pompieri siano stati infettati quando si sono occupati di persone infette.

Al momento l’auto-quarantena è prescritta per 14 giorni in caso di infezione. Sfortunatamente, a differenza dei pompieri, alcuni ignorano il pericolo per gli altri e non si auto-mettono in quarantena.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento