World News

L’Arabia Saudita afferma che le azioni dell’Iran hanno contribuito a diffondere il coronavirus in tutto il mondo

L’Arabia Saudita afferma che le azioni dell’Iran hanno contribuito a diffondere il coronavirus in tutto il mondo

Un funzionario accusa l’Iran di aver permesso ai cittadini sauditi di entrare nel paese senza timbrare i loro passaporti

I sauditi che hanno viaggiato in Iran devono denunciare il viaggio entro 48 ore per evitare azioni legali

RIYADH: Giovedì l’Arabia Saudita ha dichiarato che l’Iran è stato responsabile dell’aumento del numero di casi di coronavirus e della diffusione dell’epidemia in tutto il mondo.

Una fonte ufficiale ha accusato l’Iran di “azioni irresponsabili” per aver consentito ai cittadini sauditi di entrare nel paese senza timbrare i loro passaporti durante lo scoppio in corso di COVID-19.

Funzionari iraniani affermano che 107 persone sono morte a causa della malattia, ma esperti indipendenti sostengono che il bilancio deve essere molto più elevato, il regime è accusato di aver diffuso notizie false sul numero di persone ifettate dall’epidemia.

Cinque persone in Arabia Saudita sono risultate positive al coronavirus. Tre erano tornati dall’Iran via Bahrein, mentre il quarto era tornato via Kuwait e aveva infettato sua moglie.

Queste azioni sono una prova della responsabilità diretta dell’Iran nell’aumentare le infezioni da COVID-19 e nello scoppio del virus in tutto il mondo“, ha detto una fonte ufficiale saudita. “Questo comportamento rappresenta una grave minaccia per la salute pubblica per la comunità internazionale e mina gli sforzi internazionali per combattere il COVID-19, mettendo a rischio molte comunità in tutto il mondo.”

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento