Islam / World News

L’autorità palestinese converte l’antica fortezza hasmonea (ebraica) in un “sito turistico palestinese”

L’autorità palestinese converte l’antica fortezza hasmonea (ebraica) in un “sito turistico palestinese”

L’Autorità Palestinese (PA) ha recentemente sequestrato una fortezza di epoca hasmonea nello Shomron e l’ha convertita in “un sito turistico palestinese” come parte della sua campagna di sequestro dei siti del patrimonio ebraico e trasformazione in “siti palestinesi” mentre demolisce sistematicamente reperti archeologici .

L’organizzazione Shomrim Al Hanetzach (Guarding Eternity) ha scoperto domenica che l’Autorità Palestinese aveva installato un enorme palo con una bandiera PA e illuminazione nella fortezza di Arama, un antico sito archeologico hasmoniano che domina l’antica strada da Shechem (Nablus) alla Valle del Giordano.

Tel Aruma, che è menzionata nella Bibbia come la città di Avimelech, fu la fortezza più settentrionale dello stato ebraico durante il periodo hasmoniano.

Le foto del sito, viste da TPS, mostrano che la costruzione dell’AP ha causato danni alle mura della fortezza e bloccato i suoi serbatoi d’acqua. L’AP ha anche aggiunto una fusione di cemento pesante per piantare la bandiera PA sul sito.

L’AP ha dichiarato guerra alla nostra storia“, ha ammonito Shomrim Al Hanetzach.

Shomrim Al Hanetzach è dedicato a combattere il furto e la distruzione di antichità arabe dilaganti in Giudea e Samaria.

L’AP sta “trasformando il luogo in un sito turistico palestinese attivo mentre provoca una sconvolgente distruzione dei reperti archeologici e della storia che non saremo mai in grado di recuperare“, ha affermato l’organizzazione.

Shomrim Al Hanetzach ha osservato che il fenomeno della distruzione dell’antichità è pervasivo e colpisce tutti i siti che non sono sottoposti a conservazione permanente, e un sondaggio dei siti in Giudea e Samaria mostra che un incredibile 95% dei siti archeologici è stato derubato, vandalizzato o disturbato .

Shomrim Al Hanetzach ha formulato un piano nazionale per combattere questa tendenza.

Secondo gli Accordi di Oslo, è necessario un pieno coordinamento tra Israele e la PA in tutte le questioni relative all’archeologia, come nel caso del coordinamento della sicurezza. Pertanto, in una situazione in cui non c’è sicurezza, Israele è obbligato ad agire, così come nei crimini contro la storia, Israele è obbligato ad agire ”, ha affermato Shomrim Al Hanetzach.

L’AP ha precedentemente preso il controllo dei siti del patrimonio ebraico ed israeliano nel tentativo di usurpare la sua identità nazionale e il suo retaggio, in contraddizione con i reperti storici e archeologici.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento