World News

Le autorità catturano 76 migranti illegali in due giorni nella Macedonia del Nord

Le autorità catturano 76 migranti illegali in due giorni nella Macedonia del Nord

SKOPJE, Macedonia del Nord (AP) – Giovedì, una pattuglia di frontiera nella Macedonia del Nord ha arrestato 40 migranti trovati stipati in un furgone vicino a una città centrale e arrestato l’autista con l’accusa di traffico di esseri umani..

La polizia ha riferito che 36 afgani e quattro pakistani sono stati scoperti mercoledì in un furgone vicino alla città di Stip, a circa 90 chilometri a sud della capitale Skopje della Macedonia settentrionale.

Si ritiene che i migranti siano entrati illegalmente nella Macedonia settentrionale dalla Grecia. Sono stati trasferiti in un centro di detenzione nella città di confine di Gevgelija in attesa di essere espulsi in Grecia.

La Macedonia del Nord faceva parte di quella che divenne nota come la “rotta dei Balcani” per i migranti e i rifugiati che cercavano di farsi strada verso i paesi più prosperi dell’Unione Europea. Sebbene tale rotta sia stata chiusa per anni, migliaia di persone pagano ancora ingenti somme ai trafficanti per aiutarli a superare i confini dei Balcani.

Secondo gli ultimi dati disponibili, nelle prime tre settimane di gennaio un totale di 1.365 migranti sono stati arrestati dopo essere entrati illegalmente nella Macedonia settentrionale.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento