World News

Le autorità greche arrestano 61 migranti illegali dopo gli atti di violenza a Salonicco

Le autorità greche arrestano 61 migranti illegali dopo gli atti di violenza a Salonicco

Le autorità in Grecia hanno aumentato gli sforzi per individuare i migranti che vivono nel paese senza permesso di soggiorno.

Martedì scorso, le autorità hanno annunciato che 61 cittadini stranieri, che vivevano nella città di Salonicco illegalmente, sono stati arrestati.
L’operazione di polizia è stata effettuata tra le 19:00 e la mezzanotte di Lunedi, ed ha portato all’arresto di ben 160 migranti illegali.

Le autorità hanno dichiarato ai giornalisti che i processi per iniziare a deportare i migranti, per lo più provenienti da Iraq, lAlgeria, Pakistan e l’Iran, sono già in corso.

Il provvedimento fa parte di un più ampio giro di vite della polizia che segue i violenti scontri vicino alla stazione ferroviaria della seconda città più grande della Grecia.

I media greci hanno pubblicato riprese video degli scontri che mostrano uomini che combattono con coltelli e sbarre di ferro. Almeno quattro uomini sono stati feriti durante gli scontri, uno dei quali con ferite da arma da fuoco.

Inoltre, sono stati arrestati 13 immigrati negli aeroporti delle isole di Santorini e Kos. I migranti con documenti di identificazione falsi hanno tentato di salire a bordo degli aerei verso l’Europa centrale e l’Italia.

Ulteriori 21 arresti sono stati effettuati per reati simili la scorsa settimana in aeroporti più piccoli in tutto il paese..

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento