Islam / Italia / Migranti / Politica

LE SCUOLE ITALIANE SENZA BAMBINI ITALIANI: È UN GENOCIDIO PIANIFICATO DAI POLITICI

LE SCUOLE ITALIANE SENZA BAMBINI ITALIANI: È UN GENOCIDIO PIANIFICATO DAI POLITICI

Ovviamente i costi per mandare a scuola i figli degli immigrati non vengono mai inclusi nelle ricerche sui costi-benefici economici dell’immigrazione. Se lo facessero, non solo sarebbe evidente la sostituzione etnica in corso, ma anche quanto ci costa fingere di integrare i figli degli immigrati, come quelli di tanti, troppi casi di cronaca.

Bimba italiana esclusa da scuola: «In classi non c’è più posto»

Banchi a distanza di sicurezza causa coronavirus e classi ricavate nell’aula magna o in palestra. Le scuole sono al completo e così non c’è abbastanza posto per i figli degli italiani. Il motivo : Scuola, 150mila studenti senza aule ma dobbiamo tenerci 900mila studenti stranieri Succede infatti che a Mestre una bambina viene esclusa dalla scuola perchè non c’è più posto.

La prima elementare della scuola Giovanni Lombardo Radice in via Paravia 83, zona popolare e a forte immigrazione di San Siro a Milano, era stata chiusa nel 2011 dal ministero dell’Istruzione perché gli iscritti erano 17 bambini stranieri su 19. Non era arrivata così l’autorizzazione alla formazione della prima classe perché secondo la legge i non italiani non dovrebbero superare il 30% del totale degli alunni. Nel 2012 il sindaco Pisapia ne ottenne però la riapertura, con gli iscritti sempre per lo più figli di immigrati.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento