World News

Le scuole svedesi vogliono cancellare lo studio della storia antica dalle lezioni di storia

Le scuole svedesi vogliono cancellare lo studio della storia antica dalle lezioni di storia

Non più di Platone o Aristotele. Non più Roma, Non più l’insegnamento della grande epoca della potenza svedese nelle lezioni di storia di grado superiore svedesi.
Questa è la nuova mossa dal Consiglio svedese della Pubblica Istruzione, che vuole invece gli studenti svedesi concentrati su Hitler, Seconda Guerra Mondiale e la successiva era postmoderna verso la fine del 20 ° secolo.

Il Governo socialdemocratico svedese vuole rendere il popolo svedese meno storicamente consapevole.

A causa della mancanza di tempo per le lezioni, il Board of Education suggerisce ora che il programma di storia deve essere cambiato radicalmente.
Le questioni di ‘genere’, il clima e la migrazione sono ovviamente elementi inclusi nelle nuove proposte di programma per il corso di scienze sociali, che comprende la storia.

Alle classi superiori 7-9, in cui gli alunni hanno 13-15 anni, non ci sarà più alcuna storia insegnata datata più antica del 1700. Tutto gli studi della culla democratica nella Grecia antica, Roma, o della grande epoca della potenza svedese (1611-1718) quando la Svezia ha stabilito i paesi che circondano il Mar Baltico, verranno cancellati dai programmi di storia.

La Svezia è imbarazzante

E ‘ orribile, bizzarro e assurdo”, ha detto Dick Harrison docente e autore di Storia quando il suggerimento è stato presentato al pubblico questa settimana.

Come storico sono costretto a reagire. Solo l’idea che gli antichi non sono più importanti per comprendere il presente è bizzarro e assurdo.
Tutto ciò che ci circonda è un retaggio degli antichi greci,” ha sostenuto e ha detto che se il suggerimento diventa realtà, “gli svedesi saranno in imbarazzo di fronte a tutto il mondo”.

Mi scusi, ma è così f *** malato, faccio fatica a crederci. Naturalmente, mi aspetto che il suggerimento venga ritirato“, ha detto sconvolto il professore.

Più postmodernismo

I programmi rivisti sono il risultato della mancanza di tempo per le lezioni di storia nelle scuole svedesi, sostiene il consiglio d’istituto.
Gli alunni delle classi superiori devono concentrarsi di più sul 19 ° secolo, con particolare attenzione per l’Olocausto, la guerra fredda e le idee che si sono formati in Svezia durante il periodo post-bellico.
Questo include sensibilizzazione su questioni di ‘genere’, ‘la migrazione e il razzismo‘.
Ci saranno tuttavia, momenti sufficienti per coprire la questione della schiavitù e il colonialismo occidentale nel corso del 18 ° secolo in poi.

Tuttavia, i 100 milioni di morti del comunismo nel 20 ° secolo, non sono menzionati come un argomento importante per lo studio .

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento