Islam / World News

Le vite nere sono importanti ? Islamisti legano e uccidono 13 africani

Le vite nere sono importanti ? Islamisti legano e uccidono 13 africani

I miliziani islamisti hanno legato le vittime nei villaggi di Kinziki-Matiba e Wikeno, 10 km a est della città di Oicha, prima di ucciderle nell’attacco di venerdì pomeriggio.

I militanti islamici hanno ucciso 13 persone durante i raid su due villaggi nel Congo orientale, lo ha comunicato l’esercito e un capo villaggio, l’ultimo di una serie di attacchi che le Nazioni Unite dicono possano costituire crimini di guerra.

Le Forze Democratiche Alleate (ADF), un gruppo armato ugandese che opera nella provincia del Kivu settentrionale nella Repubblica Democratica del Congo, ha ucciso più di 1.000 civili dall’inizio del 2019, secondo i dati delle Nazioni Unite.

Chui Mukalangirwa, un capo villaggio locale ha detto:
“Chiediamo alle autorità di porre fine a questo bagno di sangue”

L’esercito ha aiutato i civili a seppellire i corpi e sta cercando di dispiegare più unità nella zona. Fonte: portavoce dell’esercito Antony Mwalishayi.

L’ADF opera nelle fitte foreste vicino al confine ugandese da più di tre decenni. Alla fine dello scorso anno l’esercito del Congo ha lanciato un’operazione su larga scala contro di loro, scatenando una violenta reazione contro i civili.

Diversi attacchi attribuiti all’ADF sono stati rivendicati anche dallo Stato Islamico.

L’insicurezza ha costretto centinaia di migliaia di persone a fuggire dalle loro case e ha complicato la risposta del Congo alla pandemia di Covid-19 e a un’epidemia di Ebola che ha ucciso più di 2.200 persone.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento