Islam

‘Le vostre teste saranno recise e date in pasto ai cani’: la minaccia del religioso islamico per coloro che sostengono il tempio indù a Islamabad

‘Le vostre teste saranno recise e date in pasto ai cani’: la minaccia del religioso islamico per coloro che sostengono il tempio indù a Islamabad

Anche la Pakistan Muslim League-Quaid (PML-Q), alleata del governo DiMran Khan, ha sollevato obiezioni per la costruzione del tempio, chiedendo al suo partner dell’alleanza di scartare il progetto.

Islamabad: La costruzione del tempio indù a Islamabad, che ora è stata interrotta, ha provocato forti reazioni da vari punti in Pakistan con alcuni che si oppongono fortemente alla decisione, mentre altri fanno minacce a coloro che ne sostengono la costruzione.

I lavori di costruzione presso il sito dello Shri Krishna Mandir – primo tempio indù ad essere costruito nella capitale del Pakistan è stato fermato la scorsa settimana dopo che la decisione ha incontrato una forte opposizione da parte degli islamisti e religiosi radicali.

Anche la Pakistan Muslim League-Quaid (PML-Q), un alleato del governo al potere Imran Khan, ha sollevato obiezioni per la costruzione del tempio, chiedendo al suo partner dell’alleanza di scartare il progetto in quanto è “contro lo spirito dell’Islam”.

Un video è emerso anche sui social media in cui un religioso pakistano minaccia di decapitare coloro che sostengono la costruzione del tempio indù a Islamabad.

Rivolgendosi a una congregazione, il religioso musulmano dice: “Le tue teste saranno deposte al tempio e date in pasto ai cani”.

Amnesty International ha chiesto al Pakistan di riprendere la sua decisione di fermare la costruzione del tempio a Islamabad e ha detto che “ognuno ha diritto alla libertà di religione o di credo”.

“Pakistan: ognuno ha diritto alla libertà di religione o di credo, un diritto che è garantito dalla costituzione del Pakistan e nei suoi obblighi internazionali. Fermare la costruzione di un tempio indù a Islamabad è un atto inconcepibile di bigottismo che deve essere invertito immediatamente”, ha detto in un tweet.

È quantomeno singolare il fatto che i musulmani pretendono di costruire moschee e luoghi di culto in tutta Europa e nel mondo invocando “la libertà di religione” ma non permettono la stessa cosa nei loro paesi perchè “contro lo spirito dell’Islam”.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento