Islam / Politica

Liceo Danese: Canzone classica danese sostituita con tributo al Ramadan

Liceo Danese: Canzone classica danese sostituita con tributo al  Ramadan

Bisogna essere ciechi e sordi se non si vede la lotta della sinistra per più Islam per i danesi.

Il classico pop danese ‘Danmark’, scritto da Shu-bi-dua negli anni ’70, è stato cancellato dal High School Songbook.

Un successo che migliaia di danesi conoscono e hanno cantato insieme. Una canzone che racchiude l’anima popolare danese con umorismo.
Al suo posto è stato scelto un inno della sharia appena composto intitolato “Ramadan in Copenhagen” scritto da un fondamentalista musulmano che accusa i danesi di razzismo.

Il compositore Isam Bachiri ha sostenuto un musulmano imprigionato nel grande caso terroristico noto come il ‘Glostrupsagen’.
Isam Bachiri ha inviato lettere incoraggianti a un islamista che, secondo la polizia, era in possesso di manuali per fabbricare bombe.
L’anima del popolo danese è stata sostituita dalle atrocità dell’Islam.
La maggior parte dei danesi sarà in grado di cantare in coro: “La cicogna è un volantino deeeeejlig”.

Ma pochi danesi conosceranno il ritornello sulla hit del Corano, che recita: ‘Luce alla luce. Gratitudine nel Suo nome (Nome di Allah, ndr)’.

La bizzarra notizia musicale arriva appena quattro giorni dopo la morte di Michael Bundesen, cantante folk-like di Shu-bi-dua, morto di cancro. Ora è stato cancellato dal Songbook della Danes High School.

Michael Bundesen, Michael Hardinger e il resto di Shu-bi-dua scrissero “Danimarca” nel 1978. Da allora, la canzone è diventata possesso di tutti. Ora non è più possibile cantarla se si guarda in alto nel Songbook high school.

La canzone sulla Danimarca è stata scelta dalla dicidicesima edizione del High School Songbook, che è stato pubblicata giovedì.

Danmarkssang verde perpetuo di Shu-bi-dua è stato incluso nelle due edizioni più recenti del High School Songbook dal 1989 e 2006.

Un comitato elitario del liceo di sei persone ha deciso che un classico danese doveva essere sostituito con una canzone del Ramadan che rende omaggio alle parole del Corano.

Il comitato islamofilo di songbook che include il conduttore DR Mathias Hammer, non crede che la vecchia popolare canzone sia abbastanza buona.

“È davvero solo perché non pensiamo che sia una canzone abbastanza eccitante e buona”, dice il comitato dei libri di canzoni.

Un comitato, che oltre al conduttore televisivo e radiofonico autorizzato, comprende, tra le altre cose, un ex preside di scuola superiore, un cantante della chiesa e uno scrittore.

L’élite culturale di sinistra ha oscillato il suo corsivo islamoforico e ha imposto ancora di più l’Islam ai danesi.

Il fatto è che il comitato dei libri di canzoni odia il fatto che eistano i paesi caldi sono nel classico Shu-bi-dua. Preferisce avere una canzone sconosciuta di un islamista nordafricano che non tollera nemmeno di spalle le donne nelle sue vicinanze.

La Sharia sulla popolarità e la comunità danesi. La lotta culturale infuria e l’Islam sta vincendo.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento