Italia / Politica / World News

L’Italia concede una amnistia di massa a 600.000 migranti illegali, Salvini definisce la decisione un tradimento

L’Italia concede una amnistia di massa a 600.000 migranti illegali, Salvini definisce la decisione un tradimento

Il governo di sinistra italiano guidato dal Presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte è accusato di aver messo gli interessi dei migranti davanti a quelli degli italiani dopo aver concesso l’amnistia a circa 600.000 dei migranti illegali presenti nel paese nel bel mezzo della crisi coronavirus.

La decisione di legalizzare i migranti in Italia ha seguito settimane di disaccordo tra la coalizione di governo del paese, ma una volta approvato il disegno di legge, il ministro dell’Agricoltura filo-migrante Teresa Bellanova ha pianto lacrime di gioia mentre firmava il disegno di legge. Bellanova aveva precedentemente detto che si sarebbe dimettessa dal governo se non fosse stata concessa l’amnistia ai migranti illegali.

Matteo Salvini, il leader del partito Lega contro l’immigrazione, ha scritto,”Il ministro Bellanova piange per i poveri immigrati, ma non pensa ai milioni di italiani disoccupati, non muove un dito”. Ha anche descritto la decisione come un tradimento di tutti gli italiani che soffrono durante la crisi.

L’amnistia è stata inclusa in un pacchetto di provvedimenti di quasi 60 miliardi di euro approvato dal Parlamento italiano e permetterà ai migranti di rimanere legalmente nel paese con permessi di sei mesi con la possibilità di rinnovo.

Salvini ha criticato anche il pacchetto di provvedimenti, dicendo che il disegno di legge non forniva praticamente alcun aiuto per le scuole o le famiglie. Egli ha affermato che se il governo avesse permesso al suo partito di collaborare al disegno di legge, avrebbe tagliato le tasse per le imprese e fornito aiuti non rimborsabili al posto di prestiti, nonché fondi per opere pubbliche per aiutare ad assumere italiani.

“Prima o poi gli italiani torneranno ad esprimersi nella cabina elettorale e potranno scegliere un futuro diverso da quello attuale, e ci stiamo preparando”, ha detto.

Altri partiti nazionalisti hanno espresso la loro opposizione alla decisione del governo.

“Centinaia, forse migliaia di italiani hanno pianto, forse di notte, segretamente dai loro figli, schiacciati dalla disperazione per aver perso tutto, o per paura di perdere tutto. L’aiuto per loro non è mai arrivato”, ha detto la leader dei Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

Maria Stella Gelmini, a capo del centrodestra Forza Italia in Aula, ha detto: “Rispetto le lacrime di tutti, ma ciò che mi preoccupa in questo momento sono soprattutto le lacrime degli italiani”.

L’amnistia di massa per i migranti in Italia arriva quando il paese si trova ad affrontare un disastro
La decisione del governo di sinistra di concedere l’amnistia giunge in un momento in cui l’Italia viene sopraffatta dal coronavirus e si trova di fronte alla rovina economica. Anche se il governo ha detto che stava concedendo l’amnistia per aiutare a legalizzare i molti braccianti migranti italiani, questi lavoratori saranno solo una frazione dei migranti illegali che ora approfitteranno dell’amnistia.

Secondo il quotidiano italiano di estrema sinistra La Repubblica, è vero che gli italiani non vogliono lavorare nelle aziende agricole.

Ma in realtà, a causa della carenza di lavoratori nell’Europa orientale e delle chiusure di confine, 24.000 italiani hanno firmato per aiutare nelle fattorie della nazione, tra cui baristi disoccupati, impiegati e guide turistiche.

Con la legalizzazione, questi migranti avranno ora anche un facile accesso al sistema sanitario italiano fortemente sovraccaricato, sollevando preoccupazioni sul fatto che gli italiani dovranno pagare il conto della loro assistenza sanitaria mentre il paese affronta una crisi economica catastrofica. Si stima che 31.000 italiani siano già morti per il coronavirus.

Gli ospedali italiani sono stati criticati anche per aver dato agli anziani nelle case di cura e nelle case di riposo lo status di “priorità inferiore” rispetto ai pazienti più giovani.
Con molti dei 600.000 migranti in Italia più giovani della popolazione italiana, si può prevedere che gli italiani possano essere sempre più trascurati negli ospedali.

Il Movimento 5 Stelle, che era alleato con il Partito della Lega di Salvini, è stato il principale ostacolo all’amnistia, ma alla fine ha ceduto (come ha sempre fatto) e ha scelto di accettarlo.
Inizialmente sostenevano che l’amnistia sarebbe stata un vantaggio solo per i datori di lavoro sfruttatori e avrebbe abbassato i salari per gli italiani.

“Una simile amnistia avrebbe effetti morali devastanti sul paese”, ha detto Vito Crimi, un importante politico cinque stelle, solo due giorni fa.

Mentre la parola dell’amnistia si diffonde, può solo incoraggiare una maggiore migrazione verso l’Italia, una preoccupazione espressa da Salvini nel periodo precedente il voto sull’amnistia.

“Il governo ha annunciato un’amnistia per i migranti illegali in un momento in cui il numero di arrivi è aumentato del 350 percento. 136 persone sono sbarcate a Lampedusa solo questa sera. L’Italia come campo di immigrazione? No, grazie”, ha scritto Salvini su Twitter .

Inutile dire che I gruppi pro-migranti hanno celebrato la decisione del governo di sinistra italiano.

“Finalmente l’abbiamo capito (l’Italia)”, ha detto ad Al Jazeera, Jean-Rene Bilongo, responsabile della politica migratoria e delle disuguaglianze presso il sindacato dei lavoratori agricoli della CGIL-FLAI.

“Migliaia di migranti che vivono ai margini della società diventeranno soggetti legali – l’invisibile diventa cittadino”, ha detto.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento