Islam / Politica

“Lo stile di vita europeo è sotto attacco,” avverte l’ungherese FM Szijj’trà dopo l’attacco terroristico di Vienna

“Lo stile di vita europeo è sotto attacco,” avverte l’ungherese FM Szijj’trà dopo l’attacco terroristico di Vienna

Lo stile di vita europeo è sotto attacco e ha bisogno di “risvegliarsi”, ha scritto su Facebook il ministro ungherese degli Affari Esteri e del Commercio Péter Szijj’trà, dopo aver appreso dell’attacco terroristico a Vienna, in Austria, al suo arrivo in Cambogia, dove sta guidando una delegazione commerciale.

“Un’incredibile ondata di terrore è scoppiata nel continente, sarebbe il momento di lanciare l’allarme e sarebbe giunto il momento per l’Europa di unirsi contro le minacce terroristiche e i terroristi”,ha scritto Szijjàrt . “Va notato che la sicurezza dell’Europa, e con essa il suo stile di vita, è sotto attacco.”

I terroristi armati di fucili automatici, pistole, machete e indossando i “giubotti suicidio” hanno iniziato a sparare in diverse località intorno a una sinagoga nel centro di Vienna lunedì sera, uccidendo almeno due persone e ferendone almeno quindici. Al momento della sparatoria, la sinagoga era chiusa, ma una delle sue guardie è stata colpita durante l’attacco. I controlli alle frontiere sono stati inaspriti quando è iniziata una grande caccia antiterrorismo per trovare gli uomini armati che potrebbero essere fuggiti verso la Cecoslovacca.

“Attualmente stiamo attraversando momenti difficili nella nostra repubblica. Vorrei ringraziare tutti i servizi di emergenza che rischiano la vita per la nostra sicurezza, soprattutto oggi”, ha dichiarato il cancelliere austriaco Sebastian Kurz in un tweet. “La nostra polizia agirà con decisione contro gli autori di questo orribile attacco terroristico.”

“Noi siamo al fianco dei nostri amici austriaci, possono contare su di noi. L’Europa, le nazioni d’Europa, devono difendersi dalle assurdità mordenti della violenza, altrimenti sarà un grande problema”.

Il ministro degli Esteri ungherese ha già fatto un appello simile affinché l’Europa si “svegli” dopo l’attacco terroristico islamico a Nizza, in Francia, alla fine del mese scorso, che ha visto un immigrato illegale tunisino uccidere tre persone all’interno della basilica di Notre Dame, il terzo grande attacco terroristico islamico in due mesi in Francia.

Immagine del titolo: Dopo gli spari su persone che si godono un’ultima serata fuori prima del blocco, la polizia pattuglia Vienna, all’inizio di martedì 3 novembre 2020. La polizia della capitale austriaca ha detto che diversi colpi sono stati sparati poco dopo le 20:00 ora locale di lunedì 2 novembre in una vivace strada nel centro di Vienna. L’alto funzionario della sicurezza austriaca ha detto che le autorità ritengono che ci fossero diversi uomini armati coinvolti e che un’operazione di polizia era ancora in corso. (Foto/Ronald)

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento