Islam / World News

Maldive – Ministro Islamico: La blasfemia non sarà tollerata

Maldive – Ministro Islamico:  La blasfemia non sarà tollerata

Un video di un maldiviano che difende il diritto di lasciare l’Islam e difende gli apostati ha iniziato a circolare sui social media la scorsa settimana.

Il ministro ha dichiarato che ci sarà tolleranza zero nei confronti dei maldiviani che diffondono blasfemia.

Il ministero ha affermato che questo caso è stato trasmesso alle autorità.

Il ministro degli affari islamici, il dott. Ahmed Zahir, ha dichiarato che non ci sarà spazio per i bestemmiatori alle Maldive e che tali incidenti saranno attentamente monitorati e indagati.

Questo avviene in un momento di indignazione pubblica a seguito di un video di un maldiviano che sosteneva il diritto di lasciare l’Islam e che gli apostati in difesa hanno iniziato a fare circolare sui social media la scorsa settimana.

Parlando con RaajjeMV, il ministro ha dichiarato che tali incidenti saranno attentamente monitorati dalla relativa sezione del ministero e che i bestemmiatori che tentano di creare odio e interrompere la pace della società saranno rapidamente identificati.

Sottolineando che le Maldive sono un Paese musulmano al 100%, il ministro ha dichiarato che tali incidenti saranno presi molto sul serio e che vi sarà tolleranza zero nei confronti dei maldiviani che diffondono blasfemia.

Pur rilevando che il ministero ha regolarmente inoltrato casi di blasfemia al servizio di polizia delle Maldive (MPS) per indagini in passato, il ministero ha affermato che questo caso è stato trasmesso allo stesso modo alle autorità.

L’individuo nel video era stato precedentemente convocato nell’atollo di Lhaviyani, stazione di polizia dell’isola di Naifaru per essere interrogato per aver pubblicato contenuti simili sui social media, ma è stato rilasciato poco dopo.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento