Islam / Migranti / Politica

Marsiglia: è allarme criminalità e traffico di droga. Quattro morti in quattro giorni in scontri tra bande di migranti.(video)

Marsiglia: è allarme criminalità e traffico di droga. Quattro morti in quattro giorni in scontri tra bande di migranti.(video)

4 morti in 4 giorni. A Marsiglia è allarme criminalità legata al traffico di droga. Episodi di violenza tra bande di migramti rivali che stanno preoccupando le autorità della città francese.

La notte tra sabato e domenica è stata particolarmente sanguinosa. Tre giovani di età compresa tra i 25 e i 27 anni sono stati trovati senza vita. Il corpo di un quarto uomo è stato trovato bruciato in un’auto. La vittima era nota alle forze dell’ordine ed era già stato condannato 12 volte.

Dall’inizio dell’anno a Marsiglia si contano 15 morti legati al traffico di droga. Un fenomeno in aumento. Nel 2020 le vittime erano state 12, 22 nel 2018 e 29 nel 2016.

“Ormai a Marsiglia si può comprare un Kalashnikov con la stessa facilità con cui si compra un croissant al cioccolato”.

Di fronte a questa escalation di violenze, il sindaco socialista di Marsiglia Benoît Payan ha chiesto maggiore aiuto allo Stato. In un tweet Payan ha scritto: “Smantellare queste reti, combattere la criminalità, fermare il traffico di armi e droga è responsabilità dello Stato. Ormai a Marsiglia si può comprare un Kalashnikov con la stessa facilità con cui si compra n croissant al cioccolato”.

Lo scorso febbraio, il ministro degli Interni francese Gérald Darmanin aveva promesso 300 agenti di polizia in più. Secondo le autorità locali ne sono arrivati già 94. Ma servono ulteriori rinforzi. Questi ultimi episodi di criminalità intanto riaccendono il dibattito sulla legalizzazione delle droghe leggere come la marijuana. Un’ipotesi da prendere in considerazione secondo il comune di Marsiglia, un modo per combattere il traffico di droga.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento