World News

Mentre i pensionati tedeschi devono cercare tra i rifiuti per evitare la fame, i rifugiati gettano il cibo ricevuto

Mentre i pensionati tedeschi devono cercare tra i rifiuti per evitare la fame, i rifugiati gettano il cibo ricevuto

Lunedì sera ci sono stati disordini nell’alloggio in quarantena per i richiedenti asilo a Puchheim. I rifugiati hanno lanciato il cibo per terra..

Nella struttura in quarantena sono ospitati circa 20 migranti. Poiché potrebbero infettare gli altri con il coronavirus, non sono autorizzati a lasciare l’edificio. I rifugiati non ricevono più denaro per fare shopping, ma il cibo viene comunque consegnato alle loro porte.

Ovviamente non c’è comprensione per tutto questo tra un gruppo di rifugiati: che hanno con rabbia impedito la distribuzione del cibo.
La polizia è intervenuta e il cibo è stato lasciato regolarmente alle loro porte.

Quando la polizia e il personale dell’amministrazione distrettuale se ne sono andati, tutte la frutta consegnata, il pane e il latte sono stati gettati oltre la recinzione.

L’ufficio distrettuale è responsabile dell’alloggio. L’amministratore distrettuale Thomas Karmasin: “Il comportamento dei migranti è inaccettabile e sarà studiato a fondo”.

La quarantena è stata ordinata dal servizio sanitario. Le violazioni non sono un reato banale. Si è cercato di trovare un alloggio e fornire cibo con breve preavviso.

“Mi aspetto che questa forma di ospitalità sia apprezzata di conseguenza”, dice Karmasin.

Il sindaco di Puchheim, Norbert Seidl, è d’accordo riguardo alla manipolazione del cibo e al rispetto per coloro che lo forniscono. “Sono inorridito, tale comportamento non è accettabile. Non importa se sei frustrato o malato o qualsiasi altra cosa.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento