Migranti / Politica / World News

Ministro CDU: I tedeschi sono arrabbiati perché i migranti ottengono più diritti e benefici rispetto ai cittadini che hanno lavorato tutta la vita

Ministro CDU: I tedeschi sono arrabbiati perché i migranti ottengono più diritti e benefici rispetto ai cittadini che hanno lavorato tutta la vita

L’opinione pubblica tedesca è sempre più risentita per il fatto che i migranti abbiano più diritti sulle prestazioni rispetto ai tedeschi che hanno lavorato tutta la vita, ha detto il ministro dell’Interno tedesco per lo stato di Saaraland Klaus Bouillon in un’intervista rivelatrice a Die Welt.

“C’è grande malcontento tra la popolazione perché tutti coloro che arrivano qui hanno immediatamente molti o anche più diritti insieme alle prestazioni e alle cure mediche di qualcuno che ha lavorato qui per tutta la vita”, ha detto Bouillon.

Per quanto riguarda l’accettazione di un maggior numero di migranti, Boullion ritiene che i tedeschi abbiano sempre meno tolleranza per i nuovi arrivati. La Germania ha già registrato un numero record di stranieri nel 2019 e alcuni parlamenti statali tedeschi hanno votato per smettere di accettare più migranti in segno di crescente stanchezza pubblica per i massicci cambiamenti demografici in corso nel paese.

“La disponibilità e l’accettazione nel paese di accogliere le persone è diminuita. Probabilmente non saremmo più in grado di attivare abbastanza volontari. Inoltre, la nostra capacità di assorbimento è un grosso problema”, ha detto il ministro dell’Interno.

Boullion, membro dell’Unione Cristiano-Democratica (CDU), dice che le frustrazioni per la situazione dei migranti nel paese si sono fatte strada anche nelle conversazioni quotidiane.

“C’è grande risentimento e frustrazione, che sento ogni giorno nelle conversazioni. L’importo di base delle prestazioni è stabilito dalla legge. Anche se qualcuno getta via il passaporto e non collabora con le autorità, i loro benefici possono essere ridotti solo minimamente”, ha osservato.

Polling sembra sostenere anche il punto di vista di Boullion. Ad esempio, l’anno scorso, un sondaggio di 27 paesi dell’Unione europea ha rilevato che in Germania il 48 per cento dei tedeschi si è dichiarato contrario all’assunzione di un maggior numero di migranti extracomunitari, mentre il 44 per cento ha continuato a sostenere questo tipo di migrazione.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento