Islam / Migranti / Politica

Ministro dell’Interno francese: 700.000 migranti illegali vivono in Francia (Ma la cifra potrebbe essere il doppio – o più)

Ministro dell’Interno francese: 700.000 migranti illegali vivono in Francia (Ma la cifra potrebbe essere il doppio – o più)

Il ministro dell’Interno francese Gerald Darmanin (LREM) ha recentemente stimato che fino a 700.000 migranti illegali risiedono attualmente all’interno dei confini territoriali francesi.

Durante un’intervista con il quotidiano francese Le Parisien nel fine settimana, il ministro dell’Interno ha ammesso che circa 700.000 migranti vivono in Francia senza documenti di residenza validi. Sul lato positivo, tuttavia, Darmanin ha insistito sul fatto che la cifra è relativamente bassa per un grande paese europeo, citando il Regno Unito, riferisce BMFTV .

“La Francia ha molti meno immigrati clandestini rispetto alla maggior parte dei principali paesi europei, a partire dalla Gran Bretagna: tra 1 e 1,5 milioni contro 600.000-700.000 per noi”, ha detto il ministro Darmanin.

Sebbene il numero esatto di migranti illegali che attualmente vivono in Francia sia sconosciuto, le cifre citate da Darmanin sono state estrapolate dal numero di beneficiari dell’aiuto medico di Stato (AME), un sistema che fornisce assistenza medica ai migranti che vivono illegalmente all’interno del territorio francese.

La stima di Darmanin rappresenta un enorme aumento rispetto alle cifre presentate nel 2017 dall’allora ministro dell’Interno Gérard Collomb, che all’epoca sosteneva che solo 300.000 migranti vivevano illegalmente in Francia.

Il ministro dell’Interno ha anche voluto annunciare che la Francia riceve “15.000 richieste di asilo in meno rispetto alla Germania” e “espelle tre volte più migranti illegali degli inglesi, il doppio degli italiani e il 50% in più degli spagnoli”.

Il professor Jérôme Wittwer, co-autore di un rapporto sulla migrazione illegale portato avanti dai ricercatori dell’Istituto per la ricerca e la documentazione in economia sanitaria (Irdes) e dell’Università di Bordeaux, ha affermato che il numero effettivo di clandestini che vivono in Francia potrebbe essere molto più alto di quanto suggeriscano le cifre ufficiali. Poiché solo un migrante illegale su due ha richiesto assistenza medica statale attraverso l’AME, Wittwer ritiene che il numero effettivo di immigrati che vivono illegalmente in Francia potrebbe essere il doppio delle stime ufficiali.

Diverse settimane fa, il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato che 1 miliardo di euro in aiuti medici saranno stanziati dal bilancio 2022 dello stato per coprire i costi sanitari degli immigrati illegali, rispetto ai 990 milioni di euro di quest’anno.

Nel 2019, i dati contenuti in un rapporto pubblicato dall’Assemblea dei dipartimenti francesi (ADF) hanno mostrato che i 41.000 migranti illegali minorenni che vivono in Francia – il 95% dei quali sono maschi – costano allo stato francese 2 miliardi di euro ogni anno – circa 50.000 euro all’anno, per migrante minorenne.

Sebbene il costo totale della migrazione in Francia sia oggetto di dibattito, un rapporto della Corte dei conti del 2020 ha rilevato che lo Stato francese ha speso 6,57 miliardi di euro per l’immigrazione nel 2019, un importo che è aumentato del 48% dal 2012.

Altri come Marine Le Pen, leader del partito populista Rally Nazionale e uno dei principali contendenti alle elezioni presidenziali del prossimo anno, hanno affermato che la migrazione costa allo stato francese fino a 70 miliardi di euro all’anno.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento